19 ottobre 2007

Alba, io sto aspettando il tramonto…

31albarossaSveglia all'alba, anzi no, nessuna alba quando mi sono svegliata io.



C'erano ancora le stelle quando sono uscita di casa con tanto di valigiotto al seguito svegliando tutto il paesiello con le rotelle sull'asfalto, quindi per me era notte fonda.



Poi l'alba arriva lungo il tragitto, un sorriso nella mente, e i colori del cielo che si fondono; l'azzurro intenso si schiarisce nel giallino che affonda nell'arancio e si mescola nel rosa intenso...e io ho sempre quel sorriso in mente e la palpebra calante...parecchio calante, e dire che stamattina ho bagnato gli occhi con l'acqua fredda, soprattutto per sgonfiarli. La Panicucci consigliava di posarci sopra i cucchiani dopo averli lasciati un pochino in frigo.....un consiglio dell'Ari: NON SI PUO' FARE!



Continuando il mio tragitto rilassato, non rilassante, con Anouk che mi canticchia in Unplugget dall'Ipod, arrivo in ufficio, vedo(...), lascio il valigiotto ed esco a fare colazione...e dentro me nasce ed è ancora acerba una parolina che non ha forma, rientro in ufficio, rivedo(...)quel sorriso si dissolve rapidamente dopo poche battute e ancora più rapidamente quella parolina matura, cresce in rapidità! Diventa una parola enorme, brutta, ma altamente liberatoria, quando quell'essere esce dalla porta finalmente esplode LA parola che inzia per V e finisce con AFFANCULO anzi, con l'eco:



ma VAFFANCULO ULO ULO ULO...                   seguito da una nuvoletta di punti esclamativi      !!!!!



Ooooh!



Scusate la volgarità, ma anche a una "persona fine" come me è concesso, quando ce vò ce vò!



Per fortuna il finale di giornata si prospetta decisamente migliore...decisamente. E venerdì!

6 commenti:

  1. ohiohioiii che succede donzella dai capelli rossi natureee???

    Sta volta azzecchiamo il w-e, io resto a Genova e tu vai in quel di Florence, nessun incontro scontro (ohhhh ma almeno un caffè vulimmo prenderlo tra VA e CO la prossima volta??????)

    RispondiElimina
  2. Io esco sempre con l'oscurità, molto spesso senza stelle coperte dal lenzuolo di foschia nebbiosa. Basta farci il callo e pedalare verso il lavoro sembra meno peggio di quel che è!
    Ciao e buon w.e.
    Matteo

    RispondiElimina
  3. persona fine??tu??scusa, devo aver sbagliato blog.....ahahahahaha

    RispondiElimina
  4. Andare partire tornare.. e io resto a casa con la tosse e la voce in cantina... se almeno fossi anche io in cantina tra salami appesi e vino sarebbe già meglio...

    RispondiElimina