31 ottobre 2007

Per niente “Desperate”

Ecco, ci sono, tutto pronto tutto preparato per il ponte in dolce compagnia. Manca solo il pane. Il frigo straborda di cibo che non ho idea di come lo cucinerò, e soprattutto di verdura! Io non me lo ricordo davvero quando il sedano, quello crudo, bianco, fresco, e che sprizza acqua da tutti i pori, ha messo foglia(il piede non cel'ha) in casa mia. E soprattutto nell'intimità del mio frigo! Secondo me mai!  Oggi quel cosotto nano, bianco con lo sportello, non sente più quel vuoto freddo e desolante colmato solo da un tubetto di maionese e un rimasuglio di grana. Oggi il mio frigo Cantaaa!



Faccio la ganza col mio take it easy, e poi... E poi mi prende la frenesia, io le attese non le sopporto soprattutto se aspetto qualcosa di bello, e quindi infilo nel poco tempo libero che ho ottocento impegni e commissioni tutte teikitisy. Mi rendo conto adesso che già da lunedi sono in questo stato emozionale, a lavoro ho smazzato tutto il possibile e l'arretrato della malattia, per tenere la mente occupata, ieri ero agli sgoccioli, poche cose da fare e oggi mi resta solo l'archiviazione e poco altro. teikitisy...



A casa, non si finisce mai: pulisci, lava, stira, cambio stagione, spesa...teikitisy, ovvio! Ieri sera sono riuscita a fare la doccia alle 23,30 e poichè ogni tanto mi tratto bene illudendomi di potermi conservare a modo, la cura del corpo e soprattutto della chioma, richiedono tempo e sacrificio, se non sono di corsa come sempre quando mi doccio mentre contemporanemente lavo i denti, scrivo un sms e qualche volta plin plin... Insomma ieri ho messo la testolina sul cuscino alla 1.20. Per fotuna non è così tutte le sere! Stamattina sveglia alle 6 e già che c'ero ho cambiato anche le lenzuola.



Non mi farei sposare, perchè per sopportarmi ci vuole pazienza infinita, ma giacchè con me stessa ci devo convivere tutta la vita, e forse anche la morte...beh! quasi quasi mi auto-sposoMariarosa_bertolini, finchè morte mi separi! ...oppure no.



mi viene in mente la canzoni del livito Bertolini, un'infanzia traviata dalla bimba che faceva di tutto e di più:



brava brava Mariarosa



ogni cosa sai far tu



qui la vita e sempre rosa



solo quando ci sei tu!



Si, certo, come no!

12 commenti:

  1. ...uff...per me niente w.e. lungo...venerdi lavoro...però Mariarosa me la ricordo anche io...;-)

    RispondiElimina
  2. ma lo sai chi lo porta alla stazione????..l'etrusco!..mi ero offerta io ma lui ha preferito l'etrusco a me!!

    :)

    meglio cosi,perchè anch'io ho da riempire il frigo e ne approfitto di questa pausa pranzo!!!

    bacioooooo stellaaaaaa

    nice bridge!!

    RispondiElimina
  3. Ti ho mandato un mail.. grazie per gli auguri ancora... Un consiglio da un tecnico della Cosmetica.. per i capelli è importante "l'acqua" calda.. per i prodotti magari faro un Post in futuro sul mio Blog,perchè sarebbe lungo adesso... Buona serata party ! grazie ancora.

    RispondiElimina
  4. ma daiii mariarosa!!! che bei ricordi :-)))))))))))
    cmq io sono come te, se la frenesia mi pervade non c'è nulla da fare, io parto per la tangente!!!

    buon nataleeeeeeeeeeeeeeeee

    (sono partita! per la tangente!)

    RispondiElimina
  5. Madò, ma sei sempre così frenetica? Visto che predichi il Take it easy, mettilo in pratica o sei di quelli che predicano bene e poi razzolano male!!
    Pensa a me che non farò nessun ponte, nemmeno quello sul Po vicino a casa mia perchè avrò semplicemente da lavorare. :-)
    Ciao e buon divertimento
    Matteo

    RispondiElimina
  6. Take it easy è sicuramente il modo migliore per affrontare le seccature! E il frigo pieno mette tanta tanta allegria... :))

    RispondiElimina
  7. eh eh eh teicitisi ma fallo bene. altrimenti ti giochi la pressione arteriosa...

    RispondiElimina
  8. dimmi che ingredienti hai e ti diro' che cucinare..ma non facciamo la fine della frittata di domenica sera!
    cmq..ti astengo dalla ola!

    :)

    RispondiElimina
  9. io non faccio così. è che lei potrebbe parlare e cercare insieme a me di risolvere i problemi uno alla volta. trascinarseli non aiuta certo...

    RispondiElimina
  10. non bisogna demonizzare noi iperattive!

    RispondiElimina
  11. Mariarosa il mio gattino, poverino! poverino!
    è salito sopra il tetto, poveretto!poveretto!
    è salito sopra il tetto e non sa più venir giù, Mariarosa Mariorosa per favore pensaci tu..
    viva, viva....

    scusa, non ho resisitito alla seconda strofa!!

    RispondiElimina