12 novembre 2007

Padre_figlio_n E' così difficile delle volte, lunghezze d'onda diverse...io cerco di modulare le frequenze, per migliorare la comprensione. Putroppo non sempre funziona. Uno scarto di 40 anni non è poco, e se poi ci si aggiungono i vecchi rancori, le ferite, le preferenze che hai tu e che vorresti che avessi anch'io... Ma dal mio punto di vista non c'è più un: "a chi vuoi più bene?", c'è la voglia e il desiderio di volere bene a suffucienza ad entrambi e forse, non dimostro mai abbastanza, forse non ci riesci neanche tu. Del resto, metà di me arriva da te...Capirsi delle volte e scontro duro, le recriminazioni inutili che giri su di me facendo in modo che diventino alibi per te, l'alibi di potermi accusare, di avercela con me e col mondo intero perchè io, il destino, e non solo, ti hanno riservato tante, troppe delusioni. Quelle stesse delusioni, non le puoi risparmiare a me impedendomi di tentare, di emozionarmi, di rischiare, di...vivere, e non di vegetare.



So già che domani avrai capito perfettamente, ma non avrò la soddisfazione, non presto, di essere tranquilla che nonostante gli sforzi, alla fine i miei messaggi vengano recepiti. Non è ciò che desidero in assuluto dal mio rapporto con te, ma è pur sempre un piccolo passo...

2 commenti:

  1. hai visto la prima puntata del film su Rino Gaetano? troppo bravo Santamaria!

    RispondiElimina
  2. , [url=http://daywnlzxisag.com/]daywnlzxisag[/url], [link=http://vwreflwwvvgf.com/]vwreflwwvvgf[/link], http://wtezceslzudw.com/

    RispondiElimina