11 dicembre 2007

nO nO, non sono incavolata…

Linguaccia_2 Rifletto con calma su questo blog che scrivo e curo come una creaturina mia, e su quanta gente (neanche poi tantissima), amici, conoscenti, dal proprio ufficio, da casa, da chissà dove, legge e ne ride, oppure si annoia cambia pagina dopo poche righe... c'è chi invece ricorda, si arrabbia, riflette tra se e se. Non scrivo mai nulla di cui dovermi vergognare, nulla di scandaloso o troppo risevato, spesso non sono neanche così esplicita... Le riflessioni, gli sfoghi, le cazzate che mi passano per la testa e che compaiono tra queste righe sono quelle che so di poter rendere pubbliche, più o meno. Cose che in genere riguardano me.
Ora però mi domando, ma che gusto si prova, invece, a metterci dentro le proprie manine? La voglia di interferire ed andare a riferire cose che non ti riguardano, magari non mi vedi da anni quindi non mi conosci affatto, e vai a raccontare cose che forse potrebbero far piacere (ci includo la buona fede), forse, ma forse NO!?! Cose che non è detto che sortiscano un effetto positivo,questa volta si, ma magari no! Sarebbe bene, in futuro, riflettere prima di agire... e magari farsi anche uno scodellino di cazzi propri non guasterebbe. Si campa cent'anni! dicono.
Non è chi si impiccia che mi infastidisce, sono impicciona io, figuriamoci! con gli amici, con chi mi sta a cuore, con chi conosco bene. Ma è l'intromettersi senza neppure avermi mai parlato, cercare di mettere lo zampino nella vita di sconosciuti senza nessun motivo particolare (voglio sperare). CASUALE?!? Si certo, come no?!
Qualcun'altro direbbe: "ma allora se non vuoi che si sappia non scrivere su internet". Io non ho mai detto che non voglio che si sappia ciò che pubblico, ma che chi legge eviti se è possibile, di interferire con la mia vita.
grazieeeeeeee!

15 commenti:

  1. che accade?
    che accade?
    che accade?

    ..facciamo la crociata?io ci sto..dimmi chi devo abbattere e lo abbatto!

    RispondiElimina
  2. Beh...direi che più chiara di così...eheheh

    RispondiElimina
  3. consiglio: x prendetela con qualcuno rivolgiti a bb, la fai felice!!!
    vedi il suo commento!!!

    scherzi a parte, non prendertela, non so cosa è successo, ma fai come faccio io, non curartene!!

    RispondiElimina
  4. ciao tesoro,ma che cosa è successo x farti incazzare in quel modo?il resto tt ok?bacione

    RispondiElimina
  5. come già detto sabato, certe persone sono str... x natura, poi magari lo fanno "x buona fede"... ma in questo caso la vedo duuuuuuura.
    meno male che almeno il risultato lo hanno cannato!
    baciotto.

    RispondiElimina
  6. Sai che hai fatto tutta una tiritera per nulla?
    La cosa che mi sconvolge, leggendoti, è che tu stessa ammetti d’essere impicciona, (lo sei molto e anche a sproposito...) e, malgrado questo pretendi di bacchettare duramente chi, dei tuoi impicci si occupa. Non credi di essere leggermente “poco obiettiva”?
    Hai scritto un pezzo rimbombante di rabbia ma, con chi?
    Forse con te stessa, visto che, anziché trovare il coraggio di prendere la “suddetta persona”, e dirgliene quattro dal vivo, ti sfoghi sul blog, certa di avere comunque qualcuno che vorrà esserti solidale, e vorrà comprenderti.
    Ma, forse compatirti, mi verrebbe da dire... poverina, come è cattivissimo questo mondaccio con te!!!
    A che servono queste “piazzate virtuali”? E per questa pseudo rabbia, è forse un conforto scontato e gratuito che ti aspetti?
    Come direbbe un grande...mi facci il piacere!!!
    Ho incominciato a seguirti, dopo che dei “miei impicci” ti eri impicciata, ricordi (non ci conoscevamo...) e, ogni volta, mi ripromettevo di non leggere più le tue lagne, ma poi cercavo di darti, dentro di me, un altra chance. Ma ogni commento che ti facevo (i miei quasi post, come li hai chiamati tu...), dovevo fartene un’altro, per spiegartene il significato. Troppo ermetico io, forse, anzi senz’altro ma, anche tu, cosa ti aspetti da chi ti legge? Ciao, ciao, bau, bau?
    Cara Arianna, hai scambiato il blog come la succursale del “vogliatemi tutti bene, appassionatamente”?
    Una volta mi hai scritto che “il mio blog non è lo spioncino sulla mia vita per il voyeur di turno, è l'espressione di un pensiero, di un emozione vissuta giorno per giorno e fissata lì...” belle parole ma, se è di te che parli, delle tue problematiche, delle emozioni che certe attese ti suscitano, cos’altro ti aspetti?
    Come saggiamente hai detto (deve essere un caso...), nel momento in cui vai su internet, sei alla mercè di chiunque e, allora, per favore, basta lamenti, che ne ho piene le palle.
    E’ forse comodo stare dalla mia parte, considerato che non mi espongo granché, ma anche per te non è poi malaccio. Ti alzi una mattina, ti metti a pontificare imperterrita, raccatti un pò di comprensione e, via di seguito, domani è un’altro giorno.

    Perchè leggerti, dirai!

    Sai, alle volte ho voglia di farmi del male e, allora...


    ***se per caso devi rispondermi, ti prego, non farlo con fare flemmatico, annoiato e asciutto che, anche di questo ne ho piene le palle.***

    RispondiElimina
  7. Purtroppo, con uno spazio virtuale che dovrebbe essere un diario, volenti o nolenti ci si espone. Che poi non lo si voglia è un altro paio di maniche, ma il rischio di finire in piazza c'è ed è tremendamente reale. Ti capisco, spero non succeda così anche per gli aneddoti sulla mia famigliola che mi diverto a riportare. Il falso e tendenzioso, oltre ad essere sempre dietro l'angolo, è fastidiosissimo.
    Serve comunque: ingrossa le spalle. Allora tira dritto per la tua strada, bando ai pettegolezzi da due centesimi.
    Ciao
    Matteo

    RispondiElimina
  8. pomodora x tutti11 dicembre 2007 20:15

    io non sono arrabbiata...
    semplicemente infastidita perchè c'è chi oltre a "impicciarsi" di ciò scrivo sul blog, e per me questo impicciarsi non è inteso in questo caso in senso offensivo, è lecito,sono io stessa a decidere di lasciare degli scritti pubblici con accesso a chiunque, mi arrabbio con chi legge e poi si intromette nella mia vita privata coinvolgendo persone a me care. Io non cercavo la comprensione di nessuno, non mi sento mica una vittima... avevo semplicemente un messaggio da mandare.

    per arthur: spero sia l'ultimo commento che lasci qua sopra, e che tu di qui non ci ripassi più. Un conto e scherzare e provocare,(anche se tu forse non comprendi e non cogli le battute e gli sfottò, dai a me della poco ironica mentre io con altrettanta ironia solitamente ti rispondo per le rime... provochi , come tu stesso ammetti, ma non vuoi essere provocato) qui abbiamo esagerato rasentando l'offesa. Non mi conosci e non conosci i fatti. Se scrivo sul blog è perchè proprio attraverso questo mezzo che è stato usato a sproposito venga recapitato il mio pensiero.Sai com'è il blog è MIO e ci scrivo quello che mi pare! O devo chiedere a te l'imprimatur?
    Stai scendendo al livello delle mie lagne...potresti benissimo evitare. Potresti impiegare il tuo tempo in maniera più utile invece di romperti le palle con me scrivendo i tuoi inutili commenti chilometrici.Sei messo così male da volerti fare del male?...poverino....sei tu il poverino.

    RispondiElimina
  9. E vabbè, dai Poma, non te la prendere, giuro che non dirò più in giro che per intimo porti le Cagi...
    ...permalosa...

    RispondiElimina
  10. nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Delle Cagi non lo dovevi dire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. sususu non litighiamo che è quasi natale e bisogna esser tutti più buoni!!!
    e comunque finchè non si sanno le cose non si possono sparare sentenze!!!


    p.s. ma davvero usi le cagi??? hihiuhuhuh!!! :-P

    RispondiElimina
  12. le Cagi le usava mia nonna!

    RispondiElimina
  13. le Cagi le usava mia nonna!

    RispondiElimina
  14. tu mi ha vista in mutande, dai! lo sai che porto le cagi da uomo!

    RispondiElimina
  15. no no

    le porti identiche alla buonanima di mia nonna!

    RispondiElimina