23 dicembre 2008

Un momento…

etching05ja7.jpg

Forse ho già scritto del mio amore folle per la colazione, della sacralità della mia colazione, quella vera, quella in cui mi dimentico del mondo e mi concentro solo sul sapore del latte caldo, o della schiuma del cappuccino,la crema della brioches al risveglio dei sensi.

La mia colazione consueta, non è definibile tale: esco di casa alle 6.50/55/57, corro al bar, trangugio una brioches moscia e burrosa, correndo in stazione a prendere il treno dell 7.07.  Poi pennico sul treno, rotolo fuori a destinazione e mi scapicollo fino al pullman che mi rovescia in prossimità dell'ufficio,  la seconda fase della colazione è un cafferaccio tremendo dalla macchinetta.  che orrore!

Stamane alla faccia del ritando, alla faccia delle timbrature fantozziane, alla faccia di Brunetta, alla faccia di tutti quelli che mi rompono le palle ogni santo giorno, alla faccia di chi non mi dà il buongiorno come si deve; ho timbrato volutamente in ritardo, ma mi sono concessa una colazione degna di tutto rispetto. Cappuccio dalla schiuma cremosa, nel quale metto lo zucchero e non si rovina, mescolandolo docifico anche la schiuma, con delicatezza la coloro di caffè e gusto un cucchiano per volta finche non è finita tutta, poi mi dedico alla briches, tiepida, fragrante e ricca di marmellata e la metto comoda nel pancino bevendo quello che resta nella tazza ad attendermi. 

E stasera, visto che è l'ultimo giorno prima delle vacanze di Natale, questo quarto d'ora lo regalo all'azienda, non recupero un caxxo! chissenefrega! vado a fare gli ultimi acquisti, tiè!

Un momento…

etching05ja7.jpg

Forse ho già scritto del mio amore folle per la colazione, della sacralità della mia colazione, quella vera, quella in cui mi dimentico del mondo e mi concentro solo sul sapore del latte caldo, o della schiuma del cappuccino,la crema della brioches al risveglio dei sensi.

La mia colazione consueta, non è definibile tale: esco di casa alle 6.50/55/57, corro al bar, trangugio una brioches moscia e burrosa, correndo in stazione a prendere il treno dell 7.07.  Poi pennico sul treno, rotolo fuori a destinazione e mi scapicollo fino al pullman che mi rovescia in prossimità dell'ufficio,  la seconda fase della colazione è un cafferaccio tremendo dalla macchinetta.  che orrore!

Stamane alla faccia del ritando, alla faccia delle timbrature fantozziane, alla faccia di Brunetta, alla faccia di tutti quelli che mi rompono le palle ogni santo giorno, alla faccia di chi non mi dà il buongiorno come si deve; ho timbrato volutamente in ritardo, ma mi sono concessa una colazione degna di tutto rispetto. Cappuccio dalla schiuma cremosa, nel quale metto lo zucchero e non si rovina, mescolandolo docifico anche la schiuma, con delicatezza la coloro di caffè e gusto un cucchiano per volta finche non è finita tutta, poi mi dedico alla briches, tiepida, fragrante e ricca di marmellata e la metto comoda nel pancino bevendo quello che resta nella tazza ad attendermi. 

E stasera, visto che è l'ultimo giorno prima delle vacanze di Natale, questo quarto d'ora lo regalo all'azienda, non recupero un caxxo! chissenefrega! vado a fare gli ultimi acquisti, tiè!

22 dicembre 2008

Sciò!

babbo-natale.jpg

Passeggiando tra i centurioni del presepe vivente di Verbania, ci si affligge vicendevolmente con le proprie sfighe Natalizie; tre amici al bar che ridacchiano delle proprie infauste vicende... ci si consola con una cioccolata calda. A quanto pare non sono l'unica ad avere seri motivi per non voler vedere Babbo Natale, quest'anno la letterina non gliela faccio neppure, so già che sono stata cattiva, molto cattiva. Ma la mia cattiveria è ben visibile Babbo, non c'è trucco e non c'è inganno, e più di quello che già si vede, non c'è. Sempre meglio che fingersi buona con tutti e poi le cattiverie riservale alle spalle. Cattiva si, vile no! Peggio che mai quando ci si sente proprio BBUoni BBuoni bbuoninissi col mondo intero e invece nell'infinita bontà si voltano le spalle, laddove c'è bisogno di te. però si è proprio BBuoni!

Ma v'a cagher!

Babbo, io non prometto che l'anno prossimo sarò più buona, brava sempre, buona non so!

Sbrigati a passare, e soprattutto vai via più veloce della luce, l'anno prossimo spero di poter essere più dolce e accogliente.

16 dicembre 2008

Gusti

gl21.gif

Clima prenatalizio, le decorazioni in giro, le lucine... Ecco cosa mi piace il clima prenatalizio. La colazione tranquilla a casa il sabato e la domenica mattina, la quiete, la compilation Natalizia dalle casse dell'Ipod, l'albero di Natale acceso. L'impacchettamento doni, pensare a che cavolo posso fare con i miei capelli che non sono assolutamente stata in grado di sistemare a modo!

Le feste in ufficio, le cene con gli amici, le rimpatriate... mi piacciono! Abolirei, invece, il mio Natale e la Vigilia, ma parlo solo dei miei che da secoli non vengono più festeggiati come vorrei io.  Salterei a piè pari entrambi i giorni..Insomma preferisco il contorno alla portata principale! e allora datemi un monte di patatine fritte che ci faccio una stella cometa!

15 dicembre 2008

Dacci un taglio!

Non l'ho premeditato così radicale, ma del resto un cambiamento ogni tanto ci vuole! e io me lo sono regalato per Natale, non l'ho fatto quando mi ha lascito il mio ex tempo fa, non l'ho fatto per una delusione d'ammore tra le tante, non l'ho fatto per una rinascita di me stessa, anche perchè io se dovessi rinascere vorrei reincarnarmi in un uomo e gay.
L'ho fatto perchè volevo un cambiamento esteriore, per noia della mia immagine riflessa nello specchio sempre uguale.Uff!
E un pò mi spiace, è ovvio, come diceva Niccolò Fabi "io vivo sempre insieme ai miei capelli!" la lunga chioma volata via e non ritornerà mai... parafrasando un'altra canzone.

E quindi?! niente, ecco il risultato.
n1527311771_113076_3232.jpg

11 dicembre 2008

piccola_luce.jpg

La vedi la luce, quella luce della nascita. Le ombre che non distingui, un bimba bella, piccola piccola, tanto dolce, ma dalla pelle salata. Quel sale resta crescendo, il sale le fa male, cresce, diventa grande, ha 18 anni, e la vita limitata da quel "sale" che le affatica il respiro, le soffoca i polmoni,  la tiene nell'ombra della sofferenza. Poi arriva la speranza, un trapianto. Una possibilità dai rischi non sempre ben delineati, se c'è un rigetto, se l'organismo non accetta l'organo, le possibilità di sopravvivenza sono di sei mesi.

E' la propria vita per la vita quella che si mette in gioco, anche se poi, una vita di tanto patimento che vita è?!

Clara non ce l'ha fatta, Clara non la conoscevo affatto... ma Clara si è messa in gioco.

ciao

piccola_luce.jpg

La vedi la luce, quella luce della nascita. Le ombre che non distingui, un bimba bella, piccola piccola, tanto dolce, ma dalla pelle salata. Quel sale resta crescendo, il sale le fa male, cresce, diventa grande, ha 18 anni, e la vita limitata da quel "sale" che le affatica il respiro, le soffoca i polmoni,  la tiene nell'ombra della sofferenza. Poi arriva la speranza, un trapianto. Una possibilità dai rischi non sempre ben delineati, se c'è un rigetto, se l'organismo non accetta l'organo, le possibilità di sopravvivenza sono di sei mesi.

E' la propria vita per la vita quella che si mette in gioco, anche se poi, una vita di tanto patimento che vita è?!

Clara non ce l'ha fatta, Clara non la conoscevo affatto... ma Clara si è messa in gioco.

ciao

4 dicembre 2008

X factor privè

senza-nome.JPG

Ieri serà tour in the city per shopping prenatalizio (parlo come la Barale, come on come on) , concluso miseramente con 2 paia di collant e una collana.

Torno in treno nel mio gelido paesiello sul lago alle 8 passate e l'ideale era un bel trancio di piazza calda da Antimo. Alta 2 cm, soffice e con il fondo croccante...  Trovo lì un gruppetto di ragazzi e ragazze molto eleganti... Dalle mie parti, al mercoledì sera, non c'è un anima viva, figuriamoci poi se ne trovo 5 vive, e GIOVANI! Ma Daiii!  Da noi non si usa!

Questi ragazzi hanno una bella parlata Campana, scopro poi essere di Caserta (una di loro è la nipote del pizzaiolo).  Invitati da Antimo, fanno "quel pezzo là". Nella pizzeria eravamo spettatori del  "provino" io il pizzaiolo e una coppietta di clienti. "Il pezzo là" era un medley a cappella preparato dal gruppo per il provino di X Factor  svoltosi a Como, mi pare di aver capito fosse l'ultimo step per l'accesso alla trasmissione. I ragazzi sono stati bravissimi, ed è stato emozionante sentirli cantare insieme solo per noi pochi. La ragazza ricciolona, con la capigliatura alla Aretha Franklin, ha una voce che spacca in Everybody need somebody dei Blues Brothers. Peccato siano arrivati decimi e non si siano qulificati.  La ricciolona dopo l'esibizione si è messa a piangere. Stella.... ha fatto venire il magone anche a me quando ha detto"quando arrivi così vicino ad un sogno, come fai a non starci male" mentre gli amici la consolavano.  Il loro gruppo si è formato da poco, e chissà che con un pò di rodaggio... Gli ho detto che a me sono piaciuti moltissimo e di ritentare l'anno prossimo. Lei ha abbracciato anche me, che tenerezza...

Piccola indiscrezione: pare che la Tutor della categoria Gruppi, sarà Mara Maionchi.

3 dicembre 2008

just

acquerello061.jpg


Attendo con impazienza, in questi giorni acquosi e annaquati, questo lungo fine settimana che si prospetta ricco e denso...


Ho voglia di ridere, fare, comprare, gioire, guardare, emozionarmi, emozionare, fotografare, regalare, decorare, cantare, sentire, i profumi, i sapori, il freddo per poi regalarmi il tepore, il silenzio, il respiro veloce, poi lento, del sonno.


ho voglia


ho voglia


ho voglia


ho voglia di VIVERE


la densità.


1 dicembre 2008

Iniziativa importante

3.jpg

Questa volta non parlo di me, me me me e soltanto me. Parlo di noi, parlo di VOI, voi al calduccio nei vostri uffici, negozi o luoghi di lavoro in generale, voi che siete a casa a guardare la neve o la pioggia dalla finestra, con la vostra tisanina drenante o dell'equo e solidale. Voi che pensate ai regali di Nalale, quelli piacevoli da fare e quelli obbligatori ai colleghi d'ufficio. Invece di ingegnarvi su quale mostruosa cazzata rifilare alla collega esaurita, su quanti moccoli e candelotti profumati vi tocca comprare, su quanti angeli strabici prendere da "moreno dove tutto costa meno", vi giro una proposta che si sta attuando nei nostri corridoi: Aboliamo il regalo sfigato e ADOTTIAMO UN/A BIMBO/A A DISTANZA.

Per il prossimo anno, una bimba dell'Uganda, riceverà assistenza medica, vaccini e un'istruzione, (generalmente la cultura africana, qualora ci fosse la possibilità in famiglia di mandare un figlio a scuola, privilegia i maschietti)  grazie al nostro piccolo contributo tra colleghi. L'associazione (seria) che abbiamo contattato richiede un contributo che per una persona sola potrebbe essere oneroso (270€ annue) , ma fatto in 10/15 persone diventa molto più facile e leggero il costo, e perlomeno non si è speso del danaro per un mucchio di vaccate. Si ha il piacere di condividere insieme alle pesone con le quali, bene o male, condividi la maggior parte della giornata, la gioia di una bimba lontana che ha visto la guerra. E' un gesto che non lava la coscienza del consumismo Natalizio, ma comunque è meglio che un'alzata di spalle.

Sarebbe bello se ogni ufficio promuovesse una iniziativa simile. Chissà quanti bimbi...

Confido in Voi...

26 novembre 2008

musicando

nota_musicale.jpg

Mi rilasso, gli ultimi cambiamenti mi hanno dato un pochino di tranquillità, e se so gestirmi bene, avrò un pochino di quiete anche per le eventualità future. E stamattina dopo essermi imbacuccata per benino: berretto, sciarpa, guanti, copro anche i capelli, perchè non prendano freddo. Lascio fuori solo gli occhi, e mi fa freddo anche a quelli, quando li chiudo sento il freddo del bulbo sotto la palpebra ... che sensazione strana.

Nell'Ipod ho Ornella Vanoni che a un certo punto canta:

Eternità,
spalanca le tue braccia,
io sono qua
accanto alla felicità che dorme.


ho avuto un singulto di emozione, mi è venuta voglia di cantarla a squarciagola con tanto di braccia spalancate, e poi avrei dato un calcetto infastidito alla felicità per svegliarla.  In stazione semideserta, alle 7 di mattina con -4°C non mi è sembrato il caso.

Avrei dato una svolta decisiva alla giornata di alcune persone però.

Intato mi impegno per escogitare qualcosa per il mio Babbo che oggi compie gli anni...Auguri papà!

24 novembre 2008

Meglio non potevo dirlo…

 L’Amore e Basta - Giusy Ferreri ft Tiziano Ferro
Non voglio essere una ribelle
non voglio convicere tutti quanti
che son cresciuta più…
negli ultimi mesi che gli ultimi anni

Non voglio guardare per forza il cielo
per poi sentirmi una sua parte
non voglio nè stelle nè chi
per essere stella si mette da parte

E la mia storia la so solo io
e insieme a chi… mi ha amata davvero
e che insieme a me ha preparato
una valigia e mi ha guardata
dicendo tu corri, non sentirti sola
che sempre con te ci sarò pure io
e sentiti stanca se vuoi
te lo meriti a volte amore mio

Ed ogni risposta la so solo io
e non cambierò con il tempo che passa
e mentre mi perdo pensando a

(Tiziano Ferro)

L’A-More e basta

(Giusy Ferreri)

E questo ricorda che sono io
e sfido la vita sempre a testa bassa
perchè per me conta solo

(Insieme)

L’A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

Cambio?..

(Tiziano Ferro)

Forse..

(Giusy Ferreri)

Bella?…

(Tiziano Ferro)

Sempre…

(Giusy Ferreri)

No…
bella per te
che ti vedo già bello io
che mi sento morire

Anche se mi chiudi le porte

(Tiziano Ferro)

Avvolte

(Giusy Ferreri)

Anche se son sola e lontana

(Tiziano Ferro)

Avvolte

(Giusy Ferreri)

Che quando sono in hotel
son meno mia… e più della sorte

E scriverò in una lettera atroce
ma se porterai dentro una croce
NON CONSERVARLA IN SILENZIO NELL’ANIMA AMORE!
GRIDA LA VOCE!…

Ed ogni risposta la so solo io
e non cambierò con il tempo che passa
e mentre mi perdo pensando a

(Tiziano Ferro)

L’A-More e basta

(Giusy Ferreri)

E questo ricorda che sono io
e sfido la vita sempre a testa bassa
perchè per me conta solo

(Insieme)

L’A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

Ed ogni ricordo lo so solo io
e per me non sei mica il primo che passa
perchè per me tu sei solo il mio

(Tiziano Ferro)

A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

ed i miei errori li conosco io
anche se ancora una traccia resta
davanti a tutti per te sono il tuo

(Insieme)

A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

Rubo parole alla gente
urla parole… al caso
ma non lasciare che la mia vita per te…
diventi un peso

Ed ogni risposta la so solo io
e non cambierò con il tempo che passa
e mentre mi perdo pensando a
(Tiziano Ferro)
L’A-More e basta

(Giusy Ferreri)

E questo ricorda che sono io
e sfido la vita sempre a testa bassa
perchè per me conta solo

(Insieme)

L’A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

Ed ogni ricordo lo so solo io
e per me non sei mica il primo che passa
perchè per me tu sei solo il mio

(Tiziano Ferro)

A-more e basta!

(Giusy Ferreri)

Ed i miei errori li conosco io
anche se ancora una traccia resta
davanti a tutti per te sono il tuo

(Insieme)

A-more e basta!

19 novembre 2008

Non giova-ne

Una volta la mia personale bloggoterapia funzionava. Eppure sono un pò di sere che non va. Non esce un fiato dalla mia mente, e mille dalle mie labbra, mille e più, uno accanto all'altro. Vicinissimi... Quasi tutti vuoti o senza senso.

Ho bisogno di andare a fare 2 passi, esco nell'aria gelida... e riguardo il mio film-terapia anglo-indiano. Con tutti quei colori, quei vestiti, cantano, ballano, sono i miei teletubbies. Teletubbies per anziana 25enne.

Aspetto di sentire il telefono che squilla, il capanello che suona, qualcuno che canta alla finestra, un videomessaggio di Stranamore, purchè non me lo porti Costantino, le sirene della neuro. Purtroppo ci sarà solo la sveglia di domani mattina, quella della radio 3 volte e poi il cellulare, nel caso andasse via la corrente... Dimentico sempre di comprare le pile quadrate con i bottoncini.

Vado a dormire con il dolore alla spalla che mi tormenta da stamattina, con i dolori mestruali che mi tormentano da 2 giorni, e con quel dolorino là...che chissà quando se ne va.

amritsar_ss_main.jpg

6 novembre 2008

No, we can’t… per ora

Ricordo bene anni fa, poco prima di entrare in Unione Monetaria Europea, la Spagna in grosso deficit, arrancava per poter entrare a far parte delle Nazioni a moneta unica, poi nel giro di pochissimo, forse grazie a Zapatero, la Spagna assume un altro volto, tanto che molti italiani vorrebbero trasferirsi lì.

Adesso Barack Obama, afroamericano, democratico, vince le presidenziali negli USA. 60anni fa gli afroamericani non avevano neppure diritto al voto in America.

E in Italia, sessantanni fa Adreotti inizia la sua carriera politica. Oggi, è senatore (retribuito profumatamente)a vita.

Una volta ha detto: "il Potere logora chi non ce l'ha."

Siamo sicuri?

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/BxZNZ76z6x8" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Ho alcuni amici laureati in scienze politiche, giurisprudenza, e non solo, che si logorano per un posto di lavoro qualunque (onestamente retribuito).

3 novembre 2008

Tutto torna

 Torna anche il ricordo di quei collant indossati in fretta, delle mie lacrime e dei miei non te ne andare, dei miei pugni picchiati contro un muro che avrei voluto crollasse in quell'istante assieme a tutta la casa, di quei perchè che mi sono sempre portata dietro ogni volta, da quando avevo 13 anni. Le risposte poi le ho avute e certe ferite credevo di averle rimarginate, ma non è sempre così, ricalarsi in situazioni simili, ricordarle, riviverle, porta con se un dolore che ha il germe ben radicato ormai, proprio lì, a 17 anni fa. E ritorno piccola ogni volta. Forse, ma dico forse, perchè non faccio la psicologa e tantomeno ne vorrei frequentare una, quello che non si rimargina, non è il dolore recente, ma quello di allora, e i timori attuali hanno origine tutti dalla prima volta in cui hai temuto una determinata cosa.

28 ottobre 2008

cosa resta…

cammello.jpgCervello in fase rem, picchio sui tasti e non so che cavolo scrivere, riguardo il mio viso allo specchio tre ore dopo il risveglio, sembra di gomma, tutto gonfio e appena sfioro gli occhi assumono forme diverse l'uno dall'altro. Mezza guercia e deforme, con l'espressività di un fondo di padella. Correttore e fard messi al buio, ovviamente non ha sortito effetti positivi. 4 ore di sonno non sono sufficienti, se poi ci aggiungiamo il prosciugamento di forze, lacrime e bla bla bla...E alla fine il brutto è che non ho un bel niente da dare. Vorrei vorrei, ma non so cosa dare.

 Delle volte mi piacerebbe essere come Cameron Diaz (così gnocca già non sarebbe male), nel film "L'amore non va in vacanza", nel quale per chi non lo avesse visto, travolta da svariate vicende, da quando ha 15 anni non versa più una lacrima, neppure se si sforza, si concentra e si impegna. Ecco all'esatta antitesi io, che non sono gnocca come la Diaz,  e che piango come un rubinetto che perde. Non c'è modo di fermarmi, è un gocciolio costante, ne avrei per delle ore, con un tripudio di mal di testa che mi sta lobotomizzando. Avrò delle riserve d'aqua sicurmente sotto le maxi-bag che stamattina ho sotto gli occhi. Come i cammelli!
Che orrore...

26 ottobre 2008

meriggiare pallida e assorta

tra la gente, di domenica, in ricerca della luce giusta. Sfuggo al mormorio fastidioso, mi isolo in un mondo tutto mio. E i miei scatti non so quali pensieri abbiano... o non li vorrei conocere.

e

c.jpge1.jpg
Grazie per la macchina in prestito Fra

24 ottobre 2008

BlackOut

Da un paio d'anni a questa parte mi capita spesso di sentirmi difettosa, come un elettrodomestico che funziona benissimo (quando funziona), ma ha quel difettino e ogni tanto si inceppa o si incanta per un certo periodo...poi riprende. (Un pò come il VAIO della ika) Ovviamente non sono mai stata in garanzia...

Oggi realizzo con sempre maggiore convinzione che quel difettino lì è dovuto alla mia troppa sensibilità. Troppa non va bene! mi inceppo in pensieri che si avvolgono come capelli tra le setole...non va bene! Quella capacità di intuire in una foto lo spirito con la quale è stata scattata, mi porta poi a film infiniti su cose che spesso non mi riguardano affatto... sciocca.

E risento delle volte di alcuni atteggiamenti, di certe frasi, anche di quelle dette da me, e sto male....sciocca.

Perciò cari insensibili, beati voi! Non patite di nulla nella vostra serena convinzione che anche se il mondo non è bianco o nero ma di mille sfumature, quelle sfumature, non sono altro che colori, mentre per me, ogni piccolo tratto ha un senso, anche se quel trattino" un senso non ce l'ha..ah!" E soprattutto, un insensibile non è consapevole di esserlo... la mia è tutta invidia e un sacco di seghe mentali. Paranoica...

Plin Plon! - Ricordo a chi mi ha acquistato, che sotto casa mia passa una volta al mese il furgoncino dei rifiuti ingombranti. Può mettermi tranquillamente tra la cucina vecchia del vicino e la poltrona scassata della sciura del primo piano.-2.jpg

21 ottobre 2008

Io vedo così

img_8451.JPG

-

img_8449.JPG

Luce e colore d'autunno in pochi scatti tutti miei.... di più non posso e non riesco a dare...

15 ottobre 2008

Uno schiaffo

Di recente mi ritrovo spesso a fare riflessioni poco piacevoli su quanto gretto possa essere delle volte il genere umano. Gli episodi di cronaca, ad esempio di ciò, sono infiniti. Se si pensa poi che coinvolgono ragazzi giovani, il cosidetto futuro, la speranza.

Mi domando allora in cosa valga davvero la pena di sperare quando l'ignoranza dilaga. Quando si picchia una ragazza di 16 anni per il posto sull'autobus, forse sarebbe meglio sottolinerare che la ragazza è di origine marocchina, e per questo dovtrebbe risultare più concepibile, certo!  Vogliamo parlare di chi ha ridipinto di bianco dei cartelloni esposti dai bambini delle elementari in un paesino di provincia. Ovviamente si è dedicato il rifacimento solo ai cartelloni rappresentanti bambini che avevano la pelle nera. Chi tra noi degli anni ottanta non ha sognato di ballare come Michael Jackson?! Le mode tornano evidentemente. Ballare, certo...

Difendo i miei ideali, e spero ancora in qualcosa che sembra un'utopia ormai. Sicuramente sono retorica, ma tutto questo mi sconcerta ancora.

Volevo solo pubblicare questo articolo riportato dalla Repubblica su Saviano e la sua vicenda... perchè stamattina leggendolo,  mi si è cucito addosso, e lo stomaco si è stretto più volte. Mi sono chiesta più volte quanto valgono le parole? Quanto valgono i pensieri, se poi la realta dei fatti ci schiaffeggia sonoramente A quanto pare "chi dice NO!" lo può cantare solo in una canzone di Vasco, in alternativa c'è Saviano.  E' un articolo molto lungo e tanti non si sprecano se si va oltre le 10 righe. Ma vale la pena di leggerlo...

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/camorra-3/lascio-italia/lascio-italia.html

12 ottobre 2008

P come…..

Rientro a casa e l'accoglienza non è delle migliori. Il mio gabinetto questo mese fa i capricci, ma del resto, quando una casa si può dire accogliente se non c'è qualcuno dentro a renderla tale?

Ho ancora qualche rimasuglio della mia infantile paura del buio. Chissà se poi la paura era del buio o più probabilmente di dormire da sola. Fino a sette anni ho condiviso il lettone con il babbo e poi per abituarmi al mio, mia madre restava in camera con me e mi teneva la mano fino a chè non mi fossi addormentata. Con la luce dell'abatjour rigorosamente accesa.

Si cresce, ma certe paure restano. Dormo sola da anni ormai e con la luce spenta, per certi versi mi da quasi fastidio luce/led della sveglia o delle casse del PC, ma la sensazione che  resta quando spengo non è quasi mai piacevole.

Ho fatto delle promesse oggi, il buio e quell'altra cosa si affrontano, e insieme tutte le paure...  E se c'è qualcosa che no va buttero giù qualche cucchiaino di miele artigianale. Un chilo mi bastera?! ne ho già una goccia caduta sui capelli.

r.jpg

10 ottobre 2008

e.jpg

... mi sto formattando. Mi servono nuovi software...così non va.

7 ottobre 2008

Pomo Laqualunque

Lancio una provocazione... Radio Deejay, siamo tutti una grande famiglia, siamo tutti amici e perciò felici... i puffi siam! Ok, io posso dire di averne trovati alcuni, e se ci è riuscita un cactus come me che di amici non ne cercava affatto... 

Ho già raccontato in altre occasioni che c'è chi si è comportato, a mio modesto parere, da amico vero. Chi ha ascoltato le mi lacrime (che sono una palla infinita, posso assicurare), chi mi ha fatto ridere di gusto anche senza esserci mai visti. Chi mi ha teso la mano e anche chi mi ha ceduto il letto, anzi, l'ha ceduto a me e al mio ragazzo (a scanso di equivoci), ... eccetera eccetera. Non faccio la melensa perchè tanto non voglio chiudere il blog.

E poi, c'è tra questi chi mi ha cancellata!

come cancellata?
 (non su Deejay, in un posto simile che va molto di moda adesso...)

Non sono mica uno scarabocchio io! e secondo me anche qualcun'altro è stato CANCELLATOooo! "Ti cancello", come suona male, e poi non ti ho mica lasciato io! (NdR -vedi film) è come se ti tagliassero la carta di credito sotto il naso! Come se ti spazzassero via con una scopettata di saggina!

Ma guarda te! Io posso capire le ragioni, che sono certa non dipendono da me. Sono troppo simpatica per cancellarmi così, a cuor leggero... Però non è carino! no no, non è per niente carino! Ci tengo a sottolineare che io continuo a ricevere un monte di quelle mail che mi sono totalmente inutili. Io non vado in quei posti dove si balla e si suda tutti insieme, ma non mi sono mai lamentata e non le ho mai cancellate! (per pigrizia, ok).Ma  come me ne libero ora?le cancello?!

Adesso vorrei un'applauso! Anche se non si capisce niente, io vorrei sentire un applauso! il coniglio nell'altra stanza sbatacchia avanti e indietro il ciotolino della pappa vuoto contro la grata della gabbietta... Sarà approvazione o fame?

Grazie ciccione! (pepe era troppo da fighetto)
OGNI RIFERIMENTO A COSE O PERSONE E' PURAMENTE VOLUTO. NON ESISTE LA CASUALITà! AHAHAHAHAHAHAH!

6 ottobre 2008

Oktoberstì 2008

Non è Monaco, ma era quello che ci voleva: una festa, francesco con me, tanta gente, tanti amici, senza screzi o cattivi pesieri, senza disagio e sguardi gelidi; solo la gioia calorosa di vedersi, anche se manco da un pò, e gli amici erano proprio quello che mi mancava di più. Mi ero chiusa a guscio per evitare altre delusioni,  avevo troncato i ponti con tutti, anche con chi non c'entrava, per non sentirmi ancora "così" e invece...

Tanta birra, tanta musica divertente con i McChickenShow, favolosi - foto: si rinnova la tradizione mia e della Barbara, foto col gruppo, noi due e le nostre tette!

n1527311771_26554_2408.jpg

... quello stato di ebrezza che non provavo più da un pò.

L'Oktoberstì è stata l'occasione... mi sono divertita. non ho pensato a niente di niente, ridevo tanto, forse anche un pò per l'HB bevuta. 

Delle volte vorrei non avere il tempo di pensare....

3 ottobre 2008

La mia Renella

Ogni tanto torna a trovarmi, la mia cara amica/nemica renella, che non è un diminutivo, è semplicemente la sabbiolina che ogni tanto si deposita nei miei reni. Ricompare accompagnata da dolori più o più forti nei momenti meno opportuni. Per quanto mi riguarda lei di per se, è inopportuna! Ieri si è presentata proprio metre aspettavo il treno per tornare a casa. Qui ci aggiungerei un "cazzo!", ma me lo tengo per dopo, dopo che il treno giunto in stazione non riusciva ad aprire le porte dei vagoni, eccetto il primo... il viavai sul treno si fa frenetico, chi vuole scendere e si porta alla prima carrozza, chi vuol salire perchè... perchè in Italia non si ha il senso della logica di aspettare che scendano tutti. In metropolitana poi, sarà la paura del buio, ma tutti cercano di salire a costo di non farti scendere alla tua fermata. Ma sto divagando....

Tornando al treno, e a quella bastarda di Renella, salgo su treno e un tizio preso da un attacco isterico, misto a panico, misto a incazzatura contro Lenord, misto a vaffanculoatuttiquanti, apre la porta forzando il freno di emergenza, proprio sotto il mio naso. NOOOOOO! Ma Cazzo!(qui ci sta, quando ce vò ce vò....)  ho qui la Renella, non la vedi? io adesso quando arrivo a casa!?!?! Ma i Valium non li prescrivono più?! Spero ti prescrivano un imodium molto preso allora!(traduzione: ti venisse un cagotto!)

Morale, mi sono portata la renella sul treno successivo, il nostro l'hanno soppresso. Lenord hanno dei treni del 1957, senza offesa per i 50enni,  ma poverino non ce l'ha fatta a ripartire.  Quindi tanto tanto imodium pure a tutti quei pezzenti dei dirigenti delle Nord che ci fanno viaggiare su dei treni osceni e 2 volte l'anno ci aumentano l'abbonamento!

ladiarrea.png

1 ottobre 2008

All’attacco miele e tabacco, e vino nero contro l’acidità


...la danza dell' arroganza ha da finire e presto finirà
Non lascerò il timone al tempo, guardo l'orizzonte ogni momento, cerco soluzioni e trucchi di magia credo che alla fine arrivi la cavalleria


vinobicchiere.jpg

La cavalleria alla fine arriva, arriva stamattina con 2 sacchetti di Galatine cioccolato e frutti di bosco...

...e si continua con la new entry dell'ufficio. Miiiii! A parte l'aspetto esteriore che... beh, non è Brad Pitt ed ha qualche anno in più... e poi ogni tanto si schiarisce la gola con dei versi -"brrrgrraaagggg...bbbr-agg" -  Mah!?

Ho bisogno di allegria, di risate sane e spensierate, ho bisogno di cantare e ballare, si si, io, proprio io, voglio andare a ballare!

e stamattina la radio oltre alla bandabardò, mi manda messaggi subliminali con Zucchero - Bacco Perbacco (ecco cos'è, vivere!)

Baby don’t cry
Make it funky
Pane e vino io ti portero’
Miele e venere su dai campi
Che c’ho l’anima nel fondo del Po


Ci vuole quella cosa
Che ci manca di piu’
Che siamo quasi tutti ai frutti
Quando il sole va’, il sole va’ giu’


Ma vedi qualche cosa
Di positivo in un mai
Ci vuole un po’ di mercy mercy
Quando il sole no, il sole non hai


Traduzione: divertiti e prenditi una bella sbronza?

All’attacco miele e tabacco, e vino nero contro l’acidità


...la danza dell' arroganza ha da finire e presto finirà
Non lascerò il timone al tempo, guardo l'orizzonte ogni momento, cerco soluzioni e trucchi di magia credo che alla fine arrivi la cavalleria


vinobicchiere.jpg

La cavalleria alla fine arriva, arriva stamattina con 2 sacchetti di Galatine cioccolato e frutti di bosco...

...e si continua con la new entry dell'ufficio. Miiiii! A parte l'aspetto esteriore che... beh, non è Brad Pitt ed ha qualche anno in più... e poi ogni tanto si schiarisce la gola con dei versi -"brrrgrraaagggg...bbbr-agg" -  Mah!?

Ho bisogno di allegria, di risate sane e spensierate, ho bisogno di cantare e ballare, si si, io, proprio io, voglio andare a ballare!

e stamattina la radio oltre alla bandabardò, mi manda messaggi subliminali con Zucchero - Bacco Perbacco (ecco cos'è, vivere!)

Baby don’t cry
Make it funky
Pane e vino io ti portero’
Miele e venere su dai campi
Che c’ho l’anima nel fondo del Po


Ci vuole quella cosa
Che ci manca di piu’
Che siamo quasi tutti ai frutti
Quando il sole va’, il sole va’ giu’


Ma vedi qualche cosa
Di positivo in un mai
Ci vuole un po’ di mercy mercy
Quando il sole no, il sole non hai


Traduzione: divertiti e prenditi una bella sbronza?

30 settembre 2008

fastidio senza pessimismo…essere pesimisti è faticoso oggi

quel senso di fuffa... quel senso di fuffa che mi sommerge fino al collo. Vallo a spiegare cos'è, quella cosa lì che mi travolge come l'odore di fogna che ho trovato ad accogliermi in casa. Maledetta tazza del gabinetto, delle volte l'acqua va sotto il livello del sifone e (sarà anche per il fatto che abito a piano terra) sale su un tanfo spesso che impregna la casa per ore nonostante le finestre spalancate e il deodorante.

E nel travolgimento  dei sensi mi canticchio la canzocina di quei due de "il genio"

Ma quando viene sera
tu mi parli d’amore
e guardandomi negli occhi
mi fai sentire davvero
una donna un po’ porno.


Porno Pop Porno Pop Porno
Pop Porno Porno Porno


[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/JPX8z5H1-aU" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

I don't know what to do with myself!

fastidio senza pessimismo…essere pesimisti è faticoso oggi

quel senso di fuffa... quel senso di fuffa che mi sommerge fino al collo. Vallo a spiegare cos'è, quella cosa lì che mi travolge come l'odore di fogna che ho trovato ad accogliermi in casa. Maledetta tazza del gabinetto, delle volte l'acqua va sotto il livello del sifone e (sarà anche per il fatto che abito a piano terra) sale su un tanfo spesso che impregna la casa per ore nonostante le finestre spalancate e il deodorante.

E nel travolgimento  dei sensi mi canticchio la canzocina di quei due de "il genio"

Ma quando viene sera
tu mi parli d’amore
e guardandomi negli occhi
mi fai sentire davvero
una donna un po’ porno.


Porno Pop Porno Pop Porno
Pop Porno Porno Porno


[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/JPX8z5H1-aU" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

I don't know what to do with myself!

25 settembre 2008

scarabocchio

fot.jpg

Come faccio quando i fili si ingarbugliano, quando si attorcigliano su se stessi diventando una pallina senza senso? Come la sbroglio io questo robina insignificante senza capo nè coda?come gli posso dare un senso? Oddio non voglio citare vasco, ma un senso, sta zozzeria di fili, non ce l'ha! L'ho messo in una di quelle palline per le sorpresine da un euro. Gira la chiave, esce la pallina e dentro non c'è la pukka, non c'è titti o silvestro, non c'è winnie pupù, c'è solo pupù! E pensare che c'è chi ci investe pure l'euro! Sapendolo prima avrebbe potuto risparmiare l'euro, l'illusione della sorpresa, il tempo per girare la chiave, risparmiarsi l'attesa e l'ansia di aprire la pallina, risparmiarsi anche la delusione di una così misera ricompensa.

...Viva la positività!

23 settembre 2008

Mi manchi virus gastrointestinale!

sick_by_axel_desu.jpg 

Stai già andando via?! ma no, resta ancora un pò, non mi lasciare sola con questa febbriciattola nel lettone vuoto. Ridammi tutte le coccole, le premure, l'acqua e il semolino, il the caldo, i baci e gli abbracci tutto il giorno... la compagnia nel bagno prima di vomitare, poltrire nel letto con 38.2 di febbre, il risveglio delle sette e mezza di mattina. Vorrei che tutti i lunedì fossero così... Ma chi se ne frega se è lunedì!

Torna... torna...

torna quando non sono sola però!

22 settembre 2008

Vasco - 19.09.08 Bologna

Spinoza: “Chi detiene il potere ha sempre bisogno che le persone siano affette da tristezza." -

 Noi siamo qui per portarvi un pò di gioia!!!!


Inizia così il concerto di Vasco... un susseguirsi di emozioni che mi resteranno sempre. Non sono una accanita fan, non mi strappo il reggiseno per Vasco, ma le sue canzoni, restano pezettini indelebili di memoria legate a ricordi, cantate con gli amici, qualcuna parla un pò di te, un pò di me. E' il rock, la chitarra elettrica che scalda le vene, il cuore che pulsa a ritmo della batteria, le canzoni che conosci senza sapere bene come... le parole vengono fuori da se. La commozione di Canzone...

Quell'omone dagli occhi azzurri un pò pallati, le camice improbabili, e la gestualità "esplicita", la carica esplosiva, l'animale da palco scenico.... Vasco
Susanna è una bambina tutta colorata
che quando va a ballare sembra un'aranciata...

 _____________________________

T'IMMAGINI
se fosse sempre Domenica
tu fossi sempre libera
e se tua madre fosse meno Nevrotica!!!

_____________________________

I bambini dell'asilo
stanno facendo casino
ci vuole qualcosa per tenerli impegnati
ci vuole un dolcino
ci vuole uno spino
ci vuole un dolcino
ci vuole uno spino

__________________________
TANTA GENTE È CONVINTA CHE CI SIA NELL'ALDILÀ...
QUALCHE COSA...CHISSÀ?!...


 ______________________________

Mi piaci tu Mi piaci tu Mi piaci tu
Ma come te lo devo dire

_______________________ 
E questa sera nel letto metterò
qualche coperta in più
perché se no avrò freddo
senza averti sempre
senza averti sempre addosso
e sarà triste lo so
ma la tristezza però
si può racchiudere
dentro una canzone
che canterò....

17 settembre 2008

Quando non ci pensavo….

Un grembiulino bianco col fiocchetto giallo a piccoli pois bianchi, pastelli colorati per sentirne il profumo quando apro la cerniera dell'astuccio e vederli in ordine di tonalità, le scarpe di vernice nere o color melanzana, l'ovetto kinder, quei giardini con la pista per lo skate-board, il panino al latte col prosciutto crudo, i castagnetti al cioccolato, la treccia con lo zucchero, il mantello azzurro con le stelline per diventare il cielo, il cerchietto per capelli, Paolo, Anna, Pietro e Michela, la cartina dell'europa, il pomeriggio alla Standa, la pagina di destra di un quaderno, bianca e imbottita di fogli bianchi sottostanti. Il gioco della cassiera, il biberon giallo con il latte magico, il cuscino in mezzo al lettone, le formiche sul balcone, il vento forte dal mare, il piedone, la capanna di cuscini, il bikini giallo, la torta al cioccolato di tre kg... continuerei all'infinito.

Quando non ci pensavo….

Un grembiulino bianco col fiocchetto giallo a piccoli pois bianchi, pastelli colorati per sentirne il profumo quando apro la cerniera dell'astuccio e vederli in ordine di tonalità, le scarpe di vernice nere o color melanzana, l'ovetto kinder, quei giardini con la pista per lo skate-board, il panino al latte col prosciutto crudo, i castagnetti al cioccolato, la treccia con lo zucchero, il mantello azzurro con le stelline per diventare il cielo, il cerchietto per capelli, Paolo, Anna, Pietro e Michela, la cartina dell'europa, il pomeriggio alla Standa, la pagina di destra di un quaderno, bianca e imbottita di fogli bianchi sottostanti. Il gioco della cassiera, il biberon giallo con il latte magico, il cuscino in mezzo al lettone, le formiche sul balcone, il vento forte dal mare, il piedone, la capanna di cuscini, il bikini giallo, la torta al cioccolato di tre kg... continuerei all'infinito.

16 settembre 2008

Diciamo solo che è un pò più poetico

Il fiume va
guardo più in là
un'automobile corre
e lascia dietro sé
del fumo grigio e me
e questo verde mondo
indifferente perché
da troppo tempo ormai
apre le braccia a nessuno
come me che ho bisogno
di qualche cosa di più
che non puoi darmi tu
un'auto che va
basta già a farmi chiedere se io vivo....
[...]


Il fiume va sa dove andare
guardo più in là in cerca d'amore
un'automobile corre non ci son nuove terre
e lascia dietro sé
del fumo grigio e me
e questo verde mondo nel quale mi confondo
indifferente perché
da troppo tempo ormai
apre le braccia a nessuno
come me che ho bisogno
di qualche cosa di più
che non puoi darmi tu
un'auto che va basta già a farmi chiedere se io vivo


(l'Aquila - Lucio Battisti)

15 settembre 2008

NO CHE NON VALE

wALe TAntO WaLE
PER TE QUEL CHE VALE
è TUTTO QUEL CHE VALE
PER ME QUEL CHE VALE
è QUEL CHE NON SEI WALE
[..]


Mentre in ufficio c'è fermento per eventuali cambiamenti imminenti tra il personale, quelle notiziole succulente, che cominciano sotto voce, come un venticello, mano a mano ognuno cerca di carpire notizie ulteriori ed io che sono campionessa di congetture a prescindere dall'argomento, divento una piccola Sherlock. Se si comincia a dire sposta su , giù, e uno salta, già parte un film in concomitanza con i colleghi, che la Worner Bross mi ha già chiamato per i diritti.

Intanto in radio mandano 'sta canzoncina che all'inizio pensavo fosse uno scherzo di CiaoBelli... poi ho compreso che non c'è limite all'idiozia.

E mi ha fatto tornare in mente le tre dementi che prendono il pullman con me la mattina per andare alle superiori. Quelle che ascoltano l'house sul cellure col volume a palla ridendo isteriche in preda, probabilmente, a qualche eccessiva inalazione gas di scarico.  Il tutto condito da "quella tr**a" ahahah "che ca**o ne so"ahahaha "ma vaffan**" . Non sono neanche le 8 del mattino e il silenzio imbarazzato di tutti i passeggeri accentua la mia intolleranza.
IL CELLULARE CE L’HO GIà SPENTO
PERCHè PER ME SEI TROPPO SBATTIMENTO

Wale dai ci sei? Wale dai domani cosa fai?
3a volta che ti chiedo e non ci stai
se Wale non mi vuoi io mi faccio i CAxx miei
ti dico WaLE
Wa ******
Wale Wale non importa
sarà per un’altra volta
e se non sarà per niente
non m’importa perchè
abbraccerò altra gente
che valevalevalevalevale quelche vale


A confronto i Finley sono colti!

10 settembre 2008

Fiuuuh!

62a0e2f937e8c970beca18655cbd30e1.jpg

A quanto pare, sarebbe dovuto partire oggi l'esperimento al CERN sul buco nero. Il buco nero, tutti ad urlare per una fine del mondo imminente. Chissà che ci si aspetta?! magari una roba super catastrofica con giorno del giudizio annesso. Tutti insieme nel buco nero i giusti di quà, gli sbagliati di là...

O un bel risucchio, come i gabinetti dei treni o delle barche. Slurp! si spegne la luce e piazza pulita, e che sarà di noi? nulla si scompare tutti in un nulla di fatto,una bolla nera nello spazio.
Grande bufala, niente fine del mondo. tutti ancora qui! Acc! ce la siamo persi per questo giro! la macchina forse non funziona bene, e se ci riescono se ne riparla tra un mesetto, ci vuole un pò per far nascere un buco nero!
Mi toccherà aspettare ancora un mese allora prima di rendere la mia vita un pò più interessante. Non interessate per gli altri (a quanto pare c'è chi è ghiotto di larve, chissa che sapore hanno?), interessante per me stessa che non mi piaccio più, mi sto disinnamorando di me e non so come riaccendere la mia fiamma. Certo che se il risucchio poi la spegne...meglio aspettare forse.
Che noia!


La ammazzo continuando a rispondere a messaggini idioti della Tim che mi danno punti per vincere una FIAT500... Non riesco a smettere di rispondere, mi staranno prosciugando la scheda? ho 130 punti e partecipo all'etrazione... Dopo 10 anni di fedeltà, almeno la tim, mi premierà???

9 settembre 2008

365 buonanotte…

cuore11.jpg 

Un'anno fa non avevo idea di cosa sarebbe accaduto, non avevo idea di come sarebbe andata. Con tutte le mie ammaccature, i difetti di fabbrica, le mie mille barriere... Sono state abbattute ad una ad una, curato le ferite, con pazienza, tanta tanta  pazienza... Ci sarà qualcosa che muove a tanta dedizione? io ancora non me lo spiego, ma a distanza di un anno non posso fare altro che ringraziare e continuare ad amare ....
(Senza Parole - Vasco)

365 buonanotte…

cuore11.jpg 

Un'anno fa non avevo idea di cosa sarebbe accaduto, non avevo idea di come sarebbe andata. Con tutte le mie ammaccature, i difetti di fabbrica, le mie mille barriere... Sono state abbattute ad una ad una, curato le ferite, con pazienza, tanta tanta  pazienza... Ci sarà qualcosa che muove a tanta dedizione? io ancora non me lo spiego, ma a distanza di un anno non posso fare altro che ringraziare e continuare ad amare ....
(Senza Parole - Vasco)

5 settembre 2008

Born to be wild!



Uomo… avevo sete, ho bevuto la luce…”

                                                          -Aldo Rock-

Questo personaggio è un fenomeno… finirà la metà delle gare alle quali partecipa, ma come le racconta lui… Mi fa morì dalle risate….

3 settembre 2008

sssssh

buio1.jpg

 In silenzio. Vorrei stare distesa sul letto, tranquilla il mio Ipod acceso, volume alto negli auricolari, ma non troppo. Con un pò di musica che ha quello strano effetto eco, come se ti stessero cantando nella stanza o direttamente nella testa. Quell'acustica strana che spesso hanno le canzoni di alcuni album o  certi pezzi che adesso non mi vengono in mente. Non sono una tecnica del suono, mi pare chiaro. Però si crea la stessa acustica nel mio bagno, quando canto, lì sento la mia voce proprio bene e la sento intonata! (non è parere comune però).  Saranno le piastrelle o il fatto che è alto il soffitto, o perchè non ci sono mobili di legno che assorbono le vibrazioni. Dovrei far venire tutti a cantare lì... Sto divagando... e chissà poi che volevo dire.

1 settembre 2008

C’è polemica…

bartsimpsongeneratorlf2.gif


Ahi settembre mi dirai quanti amori porterai
le vendemmie che faro',
 ahi settembre tornero'.
Sono pronto e tocca a me, l'aria fresca soffiera'
l'armatura non l'avro', ahi settembre partiro'.

Stanotte ho sognato il primo giorno di scuola, mi preparavo pane e burro di arachidi ed ero in super ritardo, non trovavo niente, non sapevo come vestirmi, non avevo studiato per le vacanze, per fortuna alle 4.30 mi scappava la pipì e mi sono svegliata.
Ma quando mai ho portato a scuola il panino con il burro di arachidi io !
Adesso però me n'è venuta voglia... burro d'arachidi e rondelle di banana!
E se lunedi 1 settembre grigio come solo il cielo grigio sa essere, ha già avuto uno strano inizio, ci aggiungo anche una polemica col controllore dell'autobus di linea che ammicca a me dicendo ad una signora di mettere 1,10 € se non ha i 5 centesimi! meglio pagare di più che prendere una multa.
E certo!!! Proprio A ME ammicchi!!!
che tiro giù ogni genere di improperio per i ritardi quotidiani e le corse saltate! Proprio a me che alle 4 di mattina credevo ancora di dover prendere il traghetto per andare a scuola!!! Aumentano il costo di un servizio che fa cagare, e devo anche pagare di più del normale aumento??!  Puuuu!(sputo)


Intanto la Bandabardò gira su Radio Deejay col nuovo singolo!!!cerchiamo di risollevare il morale...
(spero di riuscire a rivederli in concerto)

29 agosto 2008

Vitamina!

uva_nera.jpg

Settimana calante, nonostante l'arrivo a casa del mostricchio bianco, è scesa una bella cataratta sul mio umore, non c'è luce... Sarà l'intensa settimana lavorativa che ha contribuito, ma sotto la cenere covano malesseri ai quali al momento è difficile porre rimedio.  Aspetto senza voler sperare in niente. I sogni li tengo ben chiusi nel cassetto, guardare troppo lontano al momento non mi riesce. Avrei bisogno di qualcosa di immediato, di imminente. Bisogno di concentrare le mie energie quando sono con me stessa, su qualcosa di nuovo e fresco! Su qualcosa di piacevole...

Invece inevitabilmente, mi accartoccio su me stessa, chiudo le finestre, lascio l'uscio accostato per chi vuole entrare, ma non mi scomodo ad invitare e tantomeno ad uscire spontaneamente.

Oggi ricominciano i vecchi ritmi, treni, partenze, arrivi, ritardi.... C'è di buono che da qualche parte mi aspetta qualcuno, e questa volta con la schiacciata all'uva.
(Nine to Five - Dolly Parton)

25 agosto 2008

Pepe Bianco

immag029.jpg

Noia. Lunedì che scorre a rilento,. macino minuti su minuti. Penso a quanto si rompe le palle il coniglietto nella sua gabbietta che da sabato è nel mio soggiorno. A parte il fatto che si dice che gli animali vivano nell'oblio la maggior parte del tempo, quindi non è che facciano grandi ragionamenti o si rendano conto esattamente del tempo che passa. Delle volte li invidio...

Di sicuro fino a pochi giorni fa aveva una vita un pò più mondana. Tutto il giorno in vetrina a spararsi le pose e a sbatacchiare gli occhietti azzurri. a farsi toccare, accarezzare..."che pelo morbido", "che tenero"... un pò come le prostitute di Amsterdam.

Tra l'altro il sesso è indefinito. Come si fa a dare il nome ad un animale che non si sa se maschio o femmina? magari la chiamo genoveffa per i primi tre mesi e poi mi sbucano fuori i testicoli. Mi va in crisi di identità! A parte che se anche fosse un coniglietto gay, si sceglierebbe un nome di sicuro più bello di Genoveffa, con rispetto parlando per tutte le Genoveffe.Vabbè anche Luxuria non è che sia eccezionale...
 Nome unisex quindi,va bene per qualunque mutazione subiscano i suoi genitali: PEPE. Forse poco originale, ma comodo.
Pepe rimbalza in giro per la stanza mangia un casino per essere così piccolo e lascia in giro omaggini di sua creazione. Sfere piccolissime, nere e perfette. Qualcuna la fa in un posto perchè convito che in quel punto sia decorativa. Altre sono frutto di grande sofferenza mentre scavalca il bordo della vaschetta o di estrema paura. Pure espressioni artistiche insomma. Un tesoro! Soprattutto perchè non si è ancora azzardato a fare pipì in giro....
Bella gioia!!!


23082008070.jpg

22 agosto 2008

Eravamo 3 amici al bar

A + B + C

A:"ma non avete notato che sono riccia stasera?"
B:"Eh si, stavo notando..."
C: "seduto accanto ad A: "Ah! perchè sei riccia?! non ti avevo guardato."
A:"..." - "Massì C, da ragazzina non ti ricordi che mi avevi visto riccia!"
C:"Ah! si, avevo rimosso. Cavoli ti mancavano le trecce e sembravi Pippi Calzelunghe"
A:"... :-/"
C: " C'è da dire che il tempo su di te ha fatto miracoli..."


Gli amici...

schietti e sinceri come il tavernello.

pippi01g.jpg

21 agosto 2008

Vitiello!E’inutile che fai quella faccia!

avatar.jpg

mi avete sentito in radio? no? neanche io!

Nicola Vitiello però, ha letto un pezzettino della mia mail stamane in Radio!

Si è scatenato un mezzo putiferio, le poche righe che ha letto sono state:

Ciao Vitiellos!

sono Arianna ho 25 anni ( e la V di reggiseno che delle volte, per quanto scomoda, può tornare utile a scopo di corruzione, lascio a voi qualunque proposta!!! ;-))

L'avete sentita!?! Ha proseguito dicendo:"parleremo dopo di Arianna..."e io già pregustavo la mia vocina nella mitica Radio. 

Cavoli la mail continuava con una bellissima dichiarazione d'ammore per Radio Deejay con lo scopo di Vincere i biglietti del Moto GP a Misano. Non per me, io mi sarei accontentata di parlare in radio.

Non ha funzionato, in compenso gli sono arrivate un monte di mail con misure e taglie maschili e femminili. Uff! ma io l'avevo segnato tra parentesi, per far notare la mail! ( Fubbina!)

Il resto era molto più importante, e anche un pò loffio, lo ammetto. Ma per convincerli che dovevo fare!?

Ok, GAME OVER. Niente biglietti... Mi spiace! Pensare che mi sarei guadagnata anche una proposta di matrimonio se li avessi vinti!!! Poi non si sa se avrei accettato ;-)  Invece, li ha vinti una che la proposta l'aveva ricevuta già!

19 agosto 2008

Utopia notturna

Mi domando se troverò mai un momento della mia vita in cui tutto, ma proprio tutto sia in perfetto equilibrio. Se su una bilancia con tanti piatti si arrivi mai ad un momento in cui ogni piatto abbia lo stesso peso,  famiglia, amore, amici, denaro...o perlomeno un peso esatto.

Provo ad andare a dormire, magari non pensando più a nulla per qualche ora, tutto assume il giusto peso, proprio perchè non ci penso più. Ed in quel lasso di tempo io sto pienamente bene, anche se non ne sono consapevole...

Ringrazio chi c'è sempre... anche chi non sa di esserci.

18 agosto 2008

i nuovi vicini…

orma1.gif

Che brutto addormentarsi con quella strana sensazione... sto perdendo l'abitudine di dormire da sola, e ieri sera ho avuto seri problemi. Sentivo strani rumori, fruscii, il mio letto a fatto sdeng. Non c'era vento e i rumori di casa, quando vivi da sola li sai tutti e li riconosci a memoria. Ieri sera ho acceso e spento la luce un pò di volte, giusto per capire se c'era qualcosa fuori posto. Se quell'ombra sul muro, vista al buio e senza occhiali e davvero una marmotta oppure.. oppure è l'imbra della lampada del comodino retroilluminata dalla lucina della sveglia... Se ci fossero delle presenze che aleggiano nella casa? E se come in "the others" la presenza invece fossi io...ecco i pensieri che faccio alla una di notte... Mi addormento ed è gia mattino...Uff!

17 agosto 2008

anche se mi pungi…

mi dai pizzicotti, sberlette, mi stropicci, mi arruffi, mi spettini, mi appallottoli...

emot_displayca635916.gif

Buon compleanno!

Hai soffiato sulla candelina, una eh! 27 sarebbero troppe, impedita come sono darei fuoco alla casa. Che desiderio hai espresso? cosa vorresti? e quanto è grande? di che colore è? ma è morbido? si può toccare?Perchè?!

Sperò di averti lasciato per questo giorno qualcosa da non dimenticare...

girasole.jpg

11 agosto 2008

sì!sissìon! ovvero? …

Ecco fatto!

Vacanze finite, terminate, concluse, trascorse splendidamente....

La Corsica è tutto e il contrario di tutto, un'isoletta dove i paesaggi possono ricordare i mari color smeraldo della sardegna, le dolomiti, i colli, c'è di tutto un pò.. il mare sbuca all'improvviso tra le montagne, dopo kilometri e kilometri di curve il panorama montuoso ti sorprende con scorci a picco sul mare... Indimenticabile! Potrei fare una cronologia della vacanza partendo da Livorno in traghetto e arrivando a Bastia:

img_8017blog.jpg

Un pò sgarrupata, ma bellina! Il bimbo che suona tutte le sere la fisarmonica col babbo, merita una monetona gigante.

Poi potei mostrare alcuni scatti del dito, non il mio, (quest'anno niente fiorellini sugli alluci), il dito della Corsica, quella penisolina tutta frastagliata in cima, con le stradine strette e per nulla confortevoli a picco sul mare.

img_8097blog2.jpg

l'Isola Rossa

img_8137blog-3.jpg

Purtroppo non ho fatto la foto alla magnifica sveglia del Legionario di Calvi. Ebbene si, la mitica Legione Straniera che ha sede in questa ridente cittadina apre un marketing di gadget per i turisti, tazze medaglie di latta e mini legionario molto simile a Linus, quello di Snoopy, ma in tenuta mimetica e con l'orologio in pancia.img_8144blog7.jpg

potrei mostrare le nostre facce quando ad Ajaccio abbiamo compreso che la gendamerie ci aveva portato via la macchina col carro attrezzi. ZOna MercatO!!!ma in quel momento non era il caso di far foto, invece in prossimita di questa spiaggia si!

img_8211blog6.jpg

img_8201blog5.jpgimg_8179blog12.jpg



img_8221blog-0.jpg

e poi potrei far vedere le meravigliose scogliere di Bonifacio...

img_8247blog9.jpg

potrei potrei

ma non lo farò!

l'ho fatto!?!

vabbè, stasera passando da Moreno, "dove tutto costa meno", ho finalmente trovato quei cosotti per fare le bolle di sapone. Lo provo mentre faccio la pipì e i bei posti visti qualche giorno fa svaniscono come le bollicine...Mi restano i bei ricordi però, fatti di foto, risate sissìon, risvegli, pane e pomodoro, crèpe banana e cioccolato, palline a u brocciu a colazione, il sole che tramonta...

img_7769blog11.jpg

PS: le foto sono tutte fatte da noi!cliccandoci sopra si ingrandiscono.
(Sara Bareilles - One sweet love)

25 luglio 2008

Ciao e arrivederci

paperellediplastica1.jpg

Sono arrivata al troppo pieno, domani salgo su quel treno e tiro via il tappo della vasca, faccio scivolare giu tutte le tristezze, le incazzature, le tensioni, le lacrime, il peso che mi sono portata sullo stomaco negli ultimi tempi. Sento di essere arrivata al livello massimo e a ridosso delle vacanze inizio ad avere segni di cedimento, come quando si tira un elastico, tira tira tira, alla fine inizia a lacerarsi e mi fa più male. E quando poi so che mi manca così poco, che devo resistere ancora poche ore e poi gli estremi dell'elastico verranno lasciati andare...allora un pochino mi risollevo. Quest'anno è vacanza vera, è mare vero, è un posto nuovo, è una situazione del tutto nuova, non sono sola è questa volta c'è amore vero, niente surrogati. Non desidero di più nella perfetta definizione di VACANZA. E allora Corsica aspettami...

Un bacio e buone vacanze a tutti!
(Gianluca Grignani - Ciao e Arrivederci)