29 gennaio 2008

aspirante Stronza?mah!

Visto the club mi ritrovo a dire:



Stronza io???



seee. me piacerebbe!



Non rientrano nella categoria quelle che piangono sempre, altro che bruscolini, servirebbe una tempesta di sabbia!



Paranoia tanta... porcoggiuda, quella non passa mai, qualcuno ne ha ne ha un'idea vaga. ma come cacchio si fa a evitarla!?



discussioni sterili infinite...io mi ci crogiolo nell'inutilità di ciò che solo io vedo utile a me stessa, per quell'approfondito studio suuuu...la mucca che fa muuu e il merlo che non fa meeee, su tu che sei tu e non te...



Ammore c'è. nessun tragurdo, nessun podio... "culo,solo culo"! La fortuna è cieca e si sa, non va di certo al merito. Infatti, io non merito, ne sono certa!



Schietta si, sempre, non te le mando a dire, ma cerco di non essere brusca, quasi mai...niente sorrisi finti e di circostanza...ci vorrà anche quello per il club?





Aiuto non ne chiedo mai  nessuno...tutto faccio e tutto disfo..."tanto ce la faccio, tanto l'ary ce la fa", e se non ce la fa ce la deve fare...



Incazzature partendo dalle briciole e finendo là laggiù dove neanche nelle più fervide fantasie si arriva, mi arrabbio e guai a dire che è il pre-mestruo!io mi arrabbio perchè ho serie motivazioni di arrabbiarmi! Ecco!



La stronza A Priori, è tosta! è dura! ten'e pall! e delle volte le rompe pure..



Tra pro e contro non mi ci raccapezzo... il tesseramento al club io non lo becco mi sa...

28 gennaio 2008

Caffè? te ? me?

Alicia domani la provo... l'aroma che invade la casa, seguito da vari beep...beeeeep bibip...Faccio ancora un paio di caffè a perdere e domani sarà lei a darmi la sveglia...



Non è che volessi proprio lei a svegliarmi! I risvegli del fine settimana, anche se il caffè si prepara dopo, mi piacciono di più...Il TE ha un altro sapore nei fine settimana, anche se non lo bevi... basta il profumo e il calore. Per fortuna che c'è il TE!



Poi c'è Me. Dov'è me? mi specchio e non mi torna un'immagine nitida. Qualcosa non funziona più...e non si tratta della mia allergia e le mie crisi di starnuti da naso rosso e lacrimoni sPage2_blog_entry147_1enza respiro...per quello ho provveduto con un'antistaminico.



Adesso vorrei una medicina buona che non mi faccia arrabbiare per la beota persistenza di chi finge che tutto vada come sempre; mi aggiorna sulla propria vita e finge di non notare il mio allontanamento,faccio forza su me stessa per restare sulle mie posizioni, ma è proprio quando ci tengo a qualcosa che mi intestardisco...



Vorrei una medicina buona per abbassare la soglia di ipersensibilità. Non mi reggo da sola! Non mi sopporto e non mi supporto!Uff! Non mi faccio sopportare....faccio arrabbiare.



Inadeguata. Ecco come mi sento...



Ho una mail importante alla quale vorrei rispondere. Ma che scrivo?! io non credo in Dio, tuttalpiù credo nelle persone che credono (e non mi riferisco al clero)...Ogni tanto prego, ho profondo rispetto per la religione. Ma Dio inteso come entità suprema non mi torna. Credo nella forza che si può trarre da se stessi affidandosi a Dio, ma Dio secondo me nasce da te, da tuo cuore, dalla tua mente, è quella forza in più che ti aiuta a non vacillare se sei in grossa difficoltà, a non perdere la rotta di se stessi. Quella che serve a godere di aver trovata la strada giusta ...E' facile perdersi in se stessi. e quindi dio sei tu, sono io, è una piccola bussola, non hai la mappa ma almeno la direzione c'è...



Forse...forse... sto perdendo la "Dioite" di me...



Ricerco la svolta, il punto, lo spunto...il bussolino troppo spesso impazzisce. Forse la primavera, le finestre aperte, l'aria nuova e fresca...      

25 gennaio 2008

in tempo di saldi

Flowers03 non sono abituata...



non essere avvezza a certi sentimenti...mi fa diventare diffidente e sciocca.



tutto si conclude con la stessa identica rassicurazione...un desiderio...un Sentimento...la condivisione.



Non dò mai nulla per scontato. Dò per scontate le cose peggiori, quelle mi hanno colta alla sprovvista troppe volte, lasciandomi nella certezza di parole vuote...



Sbaglio. A furia di aspettarmi sempre il peggio e di ritrovare sempre, puntualmente, rivelata l'ipotesi peggiore...Questa volta posso dire con piacere, e dispiacere, che mi sbaglio...



Cretina

22 gennaio 2008

sconnessa - nulla che tu non sappia già

Sto Serata da riflessioni..varie ed eventuali...Mentre mi rilasso sotto il getto d'acqua calda della doccia, penso alle generalizzazioni che delle volte si tende a fare, io stessa ne faccio... tendenza a classificare i tipi così e i tipi cosà...un pò ispirata da ubik: Donne - Uomini, donnicciole, Dolori e debolezze e Delusioni e dai e Dai e dai...



salto a me, ai miei rapporti; mi faccio terra bruciata attorno, chissà poi perchè. Ne soffro ma continuo imperterrita a socchiudere le porte prima che sbattano troppo forte.. a me le porte e le portiere sbattute, le cornette chiuse in faccia, e i Basta detti ad alta voce, non piacciono, non mi sono mai piaciuti! Di rado lasciano un sollievo... il più delle volte e sofferenza, o amaro tra lingua e palato...



Penso a me Donna e donnicciola al contempo, io pettegola, io indipendente,io schiava da scrivania, io seria, io frivola, io gelosa, io affettuosa e distaccata...io che scelgo cosa mangiare, cosa fare, cosa disfare. Scelgo per me, ma spesso non realizzo.



Io niente, niente di niente...



Penso ad Ale, così lontano, così sereno, così definito e risoluto... pacifico e sorridente. Spiaggia calda che accoglie un mare infinito e non ne ha paura...



Penso che penso troppo e che delle volte vorrei essere un cane o un gatto...



Penso a Livio e alle nostre riflessioni sull'inutile dono dell'intelletto che delle volte ci priva di vivere nella frivola spensieratezza, nella beata ignoranza.



Penso alle parole calde e confortanti per il mio spirito inquieto e spaventato...il suono della voce, la risata allegra e di gusto che mi scioglie come burro (quanto vorrei sentirla e vederla tutti i giorni quella risata lì)...lo sguardo profondo e gentile,  appassionato...



Per stasera direi che basta così... stacco la spina... asciugo i capelli.



nanna...

Noi bloggers, giovani vittime della piattaforma…

Io in primis non ci sto capendo nulla, mi auguro che il signor Direttor Linus comprenda lo scompenso che crea in molti dei bloggers. ne ho consultati alcuni...Le fonti sono sicure.



E adesso parlo per me... che temo fortemente di non essere in grado di salvare il blog...questo maledetto RSS READER l'ho scaricato ma non ho capito come applicarlo qui, per poter passare di lì! E poi lì non ci voglio andare... Che è sta gente che mi dà il benvenuto!?! ma il benvenuto dove che son nove mesi che scrivo!Radio_deejay!!! Ho superato i 200 post, curo il blog come una creatura mia, e ormai dopo nove mesi abbondanti è un bel bimbo fatto e finito...fatto di me! di pensieri, parole, ricordi, incontri speciali ed eccezionali, di persone, di commenti amichevoli, polemici, ma sempre apprezzati!



Ipotizzo che sia una sistemazione provisoria... vero???e che prossimamente ci ridiano in mano le redini dei nostri piccoli spazi internettiani, fatti di anema e coooore...con la nostra lista di frequentazioni, ma ache no!con le nostre paginette personalizzate, con tutti gli impicci delle colonnine in HTML e la musica!!!la my musica...la my radio! la my radio deejay! Linus dammi una speranza!



Il mio rapporto con MYDEEJAY inizia gia con una litigata per l'RSS Reader...ma porcoggiuda!



E poi non capisco sta gente che vuole essere mia "amica", anzi friend, guardando una mucca seduta sul cesso come avatar...mah!?



help! I need somebody!

16 gennaio 2008

Stropicciata

Gatto7 Sarà un pò di stanchezza e nervosismo...mi sento un pò sotto pressione a lavoro forse, e mi arrabbio un pò per le cose volutamente non dette. Un pò di nausea che nonostante la fame, non mi permette di mangiare. Poi c'è la pioggia, la neve, i mezzi che ritardano... Le incomprensioni con gli amici...Unica nota positiva di questi giorni difficili è che mano a mano che trascorrono, arriva il venerdì e finalmente posso partire.



Doccia calda appena fatta e relax, ecco cosa vorrei questa sera... chiudere gli occhi, distendemi; mi piacerebbe un bel massaggio con un olio profumato, la luce calda delle candele, una musica rilassante ma non troppo, non voglio addormentarmi, vorrei solo sognare...

14 gennaio 2008

job o work!questo è il problema…

Portati via le penne, le matite le gomme,la cucitrice, lo spinzatore, la foratrice,  le graffette...Maronn, pure le graffette!?si si, pure le graffette e il portapenne...lasciami la scrivania ripulita di tutto, "....e adesso sbatti forte quella porta, e via da meeee!"



E' tutto materiale dato in dotazione dalla azienda. Non a te personalmente, non firmi nulla, la dà come a cancelleria per permetterti di lavorare, non è un kit di sopravvivenza...Ok. per te lo è, è la tua coperta di Linus, capisco...la bic con il nome nella cannuccia, ci sei affezionata!



Se ti trasferisci di sede, normalmente però, te ne forniranno dell'altra...magari non tutto, non subito...vabbè vabbè, poi non sai come lavorare, porta via tutto... "...e vaaaaa il mio pensiero se ne vaaaa!"



Due penne me le potevi lasciare però dato che non ti sei degnata di fare neppure il passaggio di consegne...si ok in quegli ultimi giorni tutti ti braccavano per salutarti, ti scappava la pipì, avevi bisogno di bere un caffè, poi la pipì, poi la figliola che chiama per dirti che strada farà per andare al colloquio, poi si va a pranzo.. poi devi concludere delle cose incasinate che è inutile che mi spieghi perchè se no mi confondo...sei premurosa...davvero!poi richiama la figliola per dirti che il gatto rovina la pianta e tu te lo "inculerai"- le dici-...



... Povero gatto! ;-(



poi pipì; certo, se bevi sei felice e fai tanta plin plin!



Sii felice!



E poi chiama la filgliola per dirti che respira e che va tuuuuutto bene...Jesus, non te lo poteva dire a casa!?



Va bene, va bene tutto. Ma il telefono? ti sei portata via anche il telefono e mi hai lasciato lì un catorcio...



Comunque grazie. Grazie per aver lasciato la scrivania e un pò di casini per movimentare la mi giovane vita lavorativa!

il gusto…

Foto_gocceChe bella questa stanchezza!  questa sonnolenza da full'immersion in love...tanto fuori piove.



Sono melensa e sdolcinata come al solito, ma a me l'amore piace... quella voglia stare insieme, condividere,di dare piacere, di curare, coccolare...E' l'egoismo la base dei nostri istinti primari, eppure, scatta qualcosa dentro di noi quando il nostro destino si incrocia con quello di una determinata persona: accade qualcosa di inspiegabile, per la quale i pensieri cambiano direzione, ci si dedica perfino nella banalità di un chupa chups... si fa la spesa pensando a cosa potrebbe piacergli; cucinando con amore. Non so se funziona, ma mia nonna spiegava il suo saper cucinare divinamente, dicendo che bastava farlo con amore. Io spero che anche chi assaggi le mie pietanze lo faccia con altrettanto amore, così tutto sembra più  buono...



Forse il segreto è tutto lì, incontrarsi  a metà strada... o magari nella sua metà oggi e nella mia domani...incontrarsi a metà del letto, incontrarsi in un punto della stanza, un bacio scappa inevitabilmente, un incontro di mani, di labbra, di pensieri e desideri...



Penso sia tutto lì...nel mezzo, al centro, al nocciolo più o meno ...al cuore

9 gennaio 2008

WIP

Carica! mattinata iniziata con la giusta carica, ho un coach fantastico, bravissimo a consolarmi, incoraggiarmi e caricarmi. Yeah!



Sveglia presto e brioches calda per colazione, trangugiata in 2 minuti...Dopo un pò di panico iniziale, oggi a lavoro sono stata tranquillizzata, mi sento un pochino meglio per il momento. Emotiva, entusiasta e carrrrrrica...corro dietro ai mezzi pubblici come una pazza, ma arrivo a caWorksa ad un'ora decente e venerdì farò mezza giornata... ;-)



Tutto procede, come sempre! non si può certo arretrare no!?



Per il resto: "Niente di nuovo, Buon Viaggio!"... dicevano così le carte di un vecchio gioco in scatola...



besitos

7 gennaio 2008

Rientro, riparto, ritorno, rimango…

Violette_r4 Intanto ringrazio per tutti gli in bocca allupamenti, allupati, imboccanti, allupeggiati... Vabbè si è capito, grazie... spero che il lupo non crepi, Porello!ma insomma qualora io finisca tra le sue fauci, se gli venisse giusto un colpetto per farmi scappare non sarebbe male....



Tutto si rimette in moto, anche i blogger si rivitalizzano, aggiornano, commentano al rientro dagli ingozzamenti festivi, cominciano le diete e i "da oggi si mangia di meno"...  E io vado in mensa, mannaggia! si deve regolare anche l'andamento alimentare lì, primo e secondo diventa troppa roba per me! Visi nuovi, visi rivisti, pesi tolti dal groppone, evviva la buona educazione! E poi i colleghi ciceroni, che mi guidano e mi illustrano come fuzionano i meccanismi lavorativi del mio dipartimento.. ambiente abbastanza sereno, impatto soft, e un pò shakerato; come il distributore di merendine...(Cosa non i fa per un pacchetto di air action!)Temo un pò i tempi in cui dovrò fare tutto da sola... io mi sento cosi piccina in questi casi, io sono la più piccina anche di età per essere precisi. Vorrei sapere sapere, imparare, subito in fretta, sentirmi sicura, per non farmi cogliere dal panico.. Fortuna che dividerò l'ufficio con un camomillo...tranquillo tranquillo, sicuro di quello che fa, dice che non c'è nulla di cui impanicarsi...sperem!



E poi torno a casa presto...sorrido, sorrido dinuovo, mi rilasso stasera mi godo la casa, la tranquillità, aspettando venerdì tra i pensieri coccolosi che arrivano in un blin, le paroli dolci, le domande consuete che non mi stanco mai di sentire, che non mi stanco mai di fare... Conosco la risposta, ma adoro quelle parole...oggi si, domani chissà?!meglio controllare il semino che è sotto l'ovatta in un guscio delicato...secondo me germoglia. Germoglia già! Insieme alle prime violette nei prati...

il comincio

E' scesa la neve, ho riso, ho pianto... sono consolata, coccolata, amata...



Ho già un pò di sonno, quando stiro mi rilasso sempre...Domani si comincia col nuovo lavoro; sono davvero curiosa...sveglia presto e tutto daccapo. Nuovo capo, nuovo posto, nuovi colleghi...avrò dei colleghi!!! Sono carica, emozionata, piumino nuovo, vestiti pronti sulla sedia come il primo giorno di scuola...



Se mi chiedessero cosa voglio di più dalla vita...bè, di più nulla. Adesso tocca a me migliorare, crescere, accrescere, progettare, per una me e per un noi...



buona notteBryantparkblizzard_2

2 gennaio 2008

ritorno al futuro

Central_park_snow Leggo di New York, descritta in quegli angoli mai visti ma che ho tanto sognato di vedere, sotto Natale in particolar modo: le caffetterie, i grattacieli, i profumi, le luci , il Central Park e i piccoli giardini... e la mente fa connessioni strane e assurde; mi rivedo in altre città, lontana dalla piccola provincia nella quale vivo, lontana dal mio piccolo appartamento che anche per l'inizio del 2008, mi farà da tana e da prigione, da culla calda e accogliente o da gelida scatoletta di solitudine...Volo via con la mente, per un attimo sorvolo Firenze di notte, le luci, vista da lassù fanno venir voglia di tuffarFirenze20nottecisi in quella bellezza infinita, chissà se è la citta o perchè a quella città io associo mille sentimenti ...



volo ancora più in là, con la memoria, mi rivedo bimbetta dai riccioli ramati nella città natale, in altri giardinetti, che gioco spensierata, rivedo e ripercorro luoghi che mi hanno accompagnato nell'infanzia. Il tragitto da casa a scuola mano nella mano con la sorellina... il mare dal bacone di casa mia, nelle sere d'estate cenando con friselle al pomodoro fresco olio e origano, con  prosciutto e formaggio, accanto al babbo. Mi rivedo su quella immensa gradinata, vestita da cielo stellato per il presepe vivente della scuola...correre sul piazzale del lungomare, al sole. Le passeggiate con l'amica del cuore e le mamme a prendere il gelato. Il mitico piedone alla fragola, o il pagliaccio col naso rosso di gomma da masticare...Lmare Rivedo mia mamma che lava il pavimento in veranda promettendomi che appena finito mi avrebbe portato a passeggio in centro. Mi rivedo a capodanno, quando si gareggiava con i vicini per i fuochi d'artificio più spettacolari, o le luminarie preparate da mio papà per alcuni negozi del centro.



Poi torno grande, torno al 2008, torno ad oggi, un'altro anno è trascorso, il 2007 mi ha regalato tanti eventi piacevoli e non, alcuni molto amari, ringrazio anche per quelli, dietro ogni lacrima e tutto quel dolore, il tempo celava qualcosa di meglio per me e intanto mi rafforzava, mi rieducava a saper apprezzare, a guardarmi dentro...riservava una dolcezza infinita e sorprese impensate. Mi nascondeva il piacere di sentirmi bene anche da grande...il piacere di sentirmi amata come mi sentivo amata da bambina, ma diversamente, con una consapevolezza maggiore.



Respiro, ringrazio, e comincio un nuovo anno...