28 ottobre 2008

cosa resta…

cammello.jpgCervello in fase rem, picchio sui tasti e non so che cavolo scrivere, riguardo il mio viso allo specchio tre ore dopo il risveglio, sembra di gomma, tutto gonfio e appena sfioro gli occhi assumono forme diverse l'uno dall'altro. Mezza guercia e deforme, con l'espressività di un fondo di padella. Correttore e fard messi al buio, ovviamente non ha sortito effetti positivi. 4 ore di sonno non sono sufficienti, se poi ci aggiungiamo il prosciugamento di forze, lacrime e bla bla bla...E alla fine il brutto è che non ho un bel niente da dare. Vorrei vorrei, ma non so cosa dare.

 Delle volte mi piacerebbe essere come Cameron Diaz (così gnocca già non sarebbe male), nel film "L'amore non va in vacanza", nel quale per chi non lo avesse visto, travolta da svariate vicende, da quando ha 15 anni non versa più una lacrima, neppure se si sforza, si concentra e si impegna. Ecco all'esatta antitesi io, che non sono gnocca come la Diaz,  e che piango come un rubinetto che perde. Non c'è modo di fermarmi, è un gocciolio costante, ne avrei per delle ore, con un tripudio di mal di testa che mi sta lobotomizzando. Avrò delle riserve d'aqua sicurmente sotto le maxi-bag che stamattina ho sotto gli occhi. Come i cammelli!
Che orrore...

26 ottobre 2008

meriggiare pallida e assorta

tra la gente, di domenica, in ricerca della luce giusta. Sfuggo al mormorio fastidioso, mi isolo in un mondo tutto mio. E i miei scatti non so quali pensieri abbiano... o non li vorrei conocere.

e

c.jpge1.jpg
Grazie per la macchina in prestito Fra

24 ottobre 2008

BlackOut

Da un paio d'anni a questa parte mi capita spesso di sentirmi difettosa, come un elettrodomestico che funziona benissimo (quando funziona), ma ha quel difettino e ogni tanto si inceppa o si incanta per un certo periodo...poi riprende. (Un pò come il VAIO della ika) Ovviamente non sono mai stata in garanzia...

Oggi realizzo con sempre maggiore convinzione che quel difettino lì è dovuto alla mia troppa sensibilità. Troppa non va bene! mi inceppo in pensieri che si avvolgono come capelli tra le setole...non va bene! Quella capacità di intuire in una foto lo spirito con la quale è stata scattata, mi porta poi a film infiniti su cose che spesso non mi riguardano affatto... sciocca.

E risento delle volte di alcuni atteggiamenti, di certe frasi, anche di quelle dette da me, e sto male....sciocca.

Perciò cari insensibili, beati voi! Non patite di nulla nella vostra serena convinzione che anche se il mondo non è bianco o nero ma di mille sfumature, quelle sfumature, non sono altro che colori, mentre per me, ogni piccolo tratto ha un senso, anche se quel trattino" un senso non ce l'ha..ah!" E soprattutto, un insensibile non è consapevole di esserlo... la mia è tutta invidia e un sacco di seghe mentali. Paranoica...

Plin Plon! - Ricordo a chi mi ha acquistato, che sotto casa mia passa una volta al mese il furgoncino dei rifiuti ingombranti. Può mettermi tranquillamente tra la cucina vecchia del vicino e la poltrona scassata della sciura del primo piano.-2.jpg

21 ottobre 2008

Io vedo così

img_8451.JPG

-

img_8449.JPG

Luce e colore d'autunno in pochi scatti tutti miei.... di più non posso e non riesco a dare...

15 ottobre 2008

Uno schiaffo

Di recente mi ritrovo spesso a fare riflessioni poco piacevoli su quanto gretto possa essere delle volte il genere umano. Gli episodi di cronaca, ad esempio di ciò, sono infiniti. Se si pensa poi che coinvolgono ragazzi giovani, il cosidetto futuro, la speranza.

Mi domando allora in cosa valga davvero la pena di sperare quando l'ignoranza dilaga. Quando si picchia una ragazza di 16 anni per il posto sull'autobus, forse sarebbe meglio sottolinerare che la ragazza è di origine marocchina, e per questo dovtrebbe risultare più concepibile, certo!  Vogliamo parlare di chi ha ridipinto di bianco dei cartelloni esposti dai bambini delle elementari in un paesino di provincia. Ovviamente si è dedicato il rifacimento solo ai cartelloni rappresentanti bambini che avevano la pelle nera. Chi tra noi degli anni ottanta non ha sognato di ballare come Michael Jackson?! Le mode tornano evidentemente. Ballare, certo...

Difendo i miei ideali, e spero ancora in qualcosa che sembra un'utopia ormai. Sicuramente sono retorica, ma tutto questo mi sconcerta ancora.

Volevo solo pubblicare questo articolo riportato dalla Repubblica su Saviano e la sua vicenda... perchè stamattina leggendolo,  mi si è cucito addosso, e lo stomaco si è stretto più volte. Mi sono chiesta più volte quanto valgono le parole? Quanto valgono i pensieri, se poi la realta dei fatti ci schiaffeggia sonoramente A quanto pare "chi dice NO!" lo può cantare solo in una canzone di Vasco, in alternativa c'è Saviano.  E' un articolo molto lungo e tanti non si sprecano se si va oltre le 10 righe. Ma vale la pena di leggerlo...

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/camorra-3/lascio-italia/lascio-italia.html

12 ottobre 2008

P come…..

Rientro a casa e l'accoglienza non è delle migliori. Il mio gabinetto questo mese fa i capricci, ma del resto, quando una casa si può dire accogliente se non c'è qualcuno dentro a renderla tale?

Ho ancora qualche rimasuglio della mia infantile paura del buio. Chissà se poi la paura era del buio o più probabilmente di dormire da sola. Fino a sette anni ho condiviso il lettone con il babbo e poi per abituarmi al mio, mia madre restava in camera con me e mi teneva la mano fino a chè non mi fossi addormentata. Con la luce dell'abatjour rigorosamente accesa.

Si cresce, ma certe paure restano. Dormo sola da anni ormai e con la luce spenta, per certi versi mi da quasi fastidio luce/led della sveglia o delle casse del PC, ma la sensazione che  resta quando spengo non è quasi mai piacevole.

Ho fatto delle promesse oggi, il buio e quell'altra cosa si affrontano, e insieme tutte le paure...  E se c'è qualcosa che no va buttero giù qualche cucchiaino di miele artigianale. Un chilo mi bastera?! ne ho già una goccia caduta sui capelli.

r.jpg

10 ottobre 2008

e.jpg

... mi sto formattando. Mi servono nuovi software...così non va.

7 ottobre 2008

Pomo Laqualunque

Lancio una provocazione... Radio Deejay, siamo tutti una grande famiglia, siamo tutti amici e perciò felici... i puffi siam! Ok, io posso dire di averne trovati alcuni, e se ci è riuscita un cactus come me che di amici non ne cercava affatto... 

Ho già raccontato in altre occasioni che c'è chi si è comportato, a mio modesto parere, da amico vero. Chi ha ascoltato le mi lacrime (che sono una palla infinita, posso assicurare), chi mi ha fatto ridere di gusto anche senza esserci mai visti. Chi mi ha teso la mano e anche chi mi ha ceduto il letto, anzi, l'ha ceduto a me e al mio ragazzo (a scanso di equivoci), ... eccetera eccetera. Non faccio la melensa perchè tanto non voglio chiudere il blog.

E poi, c'è tra questi chi mi ha cancellata!

come cancellata?
 (non su Deejay, in un posto simile che va molto di moda adesso...)

Non sono mica uno scarabocchio io! e secondo me anche qualcun'altro è stato CANCELLATOooo! "Ti cancello", come suona male, e poi non ti ho mica lasciato io! (NdR -vedi film) è come se ti tagliassero la carta di credito sotto il naso! Come se ti spazzassero via con una scopettata di saggina!

Ma guarda te! Io posso capire le ragioni, che sono certa non dipendono da me. Sono troppo simpatica per cancellarmi così, a cuor leggero... Però non è carino! no no, non è per niente carino! Ci tengo a sottolineare che io continuo a ricevere un monte di quelle mail che mi sono totalmente inutili. Io non vado in quei posti dove si balla e si suda tutti insieme, ma non mi sono mai lamentata e non le ho mai cancellate! (per pigrizia, ok).Ma  come me ne libero ora?le cancello?!

Adesso vorrei un'applauso! Anche se non si capisce niente, io vorrei sentire un applauso! il coniglio nell'altra stanza sbatacchia avanti e indietro il ciotolino della pappa vuoto contro la grata della gabbietta... Sarà approvazione o fame?

Grazie ciccione! (pepe era troppo da fighetto)
OGNI RIFERIMENTO A COSE O PERSONE E' PURAMENTE VOLUTO. NON ESISTE LA CASUALITà! AHAHAHAHAHAHAH!

6 ottobre 2008

Oktoberstì 2008

Non è Monaco, ma era quello che ci voleva: una festa, francesco con me, tanta gente, tanti amici, senza screzi o cattivi pesieri, senza disagio e sguardi gelidi; solo la gioia calorosa di vedersi, anche se manco da un pò, e gli amici erano proprio quello che mi mancava di più. Mi ero chiusa a guscio per evitare altre delusioni,  avevo troncato i ponti con tutti, anche con chi non c'entrava, per non sentirmi ancora "così" e invece...

Tanta birra, tanta musica divertente con i McChickenShow, favolosi - foto: si rinnova la tradizione mia e della Barbara, foto col gruppo, noi due e le nostre tette!

n1527311771_26554_2408.jpg

... quello stato di ebrezza che non provavo più da un pò.

L'Oktoberstì è stata l'occasione... mi sono divertita. non ho pensato a niente di niente, ridevo tanto, forse anche un pò per l'HB bevuta. 

Delle volte vorrei non avere il tempo di pensare....

3 ottobre 2008

La mia Renella

Ogni tanto torna a trovarmi, la mia cara amica/nemica renella, che non è un diminutivo, è semplicemente la sabbiolina che ogni tanto si deposita nei miei reni. Ricompare accompagnata da dolori più o più forti nei momenti meno opportuni. Per quanto mi riguarda lei di per se, è inopportuna! Ieri si è presentata proprio metre aspettavo il treno per tornare a casa. Qui ci aggiungerei un "cazzo!", ma me lo tengo per dopo, dopo che il treno giunto in stazione non riusciva ad aprire le porte dei vagoni, eccetto il primo... il viavai sul treno si fa frenetico, chi vuole scendere e si porta alla prima carrozza, chi vuol salire perchè... perchè in Italia non si ha il senso della logica di aspettare che scendano tutti. In metropolitana poi, sarà la paura del buio, ma tutti cercano di salire a costo di non farti scendere alla tua fermata. Ma sto divagando....

Tornando al treno, e a quella bastarda di Renella, salgo su treno e un tizio preso da un attacco isterico, misto a panico, misto a incazzatura contro Lenord, misto a vaffanculoatuttiquanti, apre la porta forzando il freno di emergenza, proprio sotto il mio naso. NOOOOOO! Ma Cazzo!(qui ci sta, quando ce vò ce vò....)  ho qui la Renella, non la vedi? io adesso quando arrivo a casa!?!?! Ma i Valium non li prescrivono più?! Spero ti prescrivano un imodium molto preso allora!(traduzione: ti venisse un cagotto!)

Morale, mi sono portata la renella sul treno successivo, il nostro l'hanno soppresso. Lenord hanno dei treni del 1957, senza offesa per i 50enni,  ma poverino non ce l'ha fatta a ripartire.  Quindi tanto tanto imodium pure a tutti quei pezzenti dei dirigenti delle Nord che ci fanno viaggiare su dei treni osceni e 2 volte l'anno ci aumentano l'abbonamento!

ladiarrea.png

1 ottobre 2008

All’attacco miele e tabacco, e vino nero contro l’acidità


...la danza dell' arroganza ha da finire e presto finirà
Non lascerò il timone al tempo, guardo l'orizzonte ogni momento, cerco soluzioni e trucchi di magia credo che alla fine arrivi la cavalleria


vinobicchiere.jpg

La cavalleria alla fine arriva, arriva stamattina con 2 sacchetti di Galatine cioccolato e frutti di bosco...

...e si continua con la new entry dell'ufficio. Miiiii! A parte l'aspetto esteriore che... beh, non è Brad Pitt ed ha qualche anno in più... e poi ogni tanto si schiarisce la gola con dei versi -"brrrgrraaagggg...bbbr-agg" -  Mah!?

Ho bisogno di allegria, di risate sane e spensierate, ho bisogno di cantare e ballare, si si, io, proprio io, voglio andare a ballare!

e stamattina la radio oltre alla bandabardò, mi manda messaggi subliminali con Zucchero - Bacco Perbacco (ecco cos'è, vivere!)

Baby don’t cry
Make it funky
Pane e vino io ti portero’
Miele e venere su dai campi
Che c’ho l’anima nel fondo del Po


Ci vuole quella cosa
Che ci manca di piu’
Che siamo quasi tutti ai frutti
Quando il sole va’, il sole va’ giu’


Ma vedi qualche cosa
Di positivo in un mai
Ci vuole un po’ di mercy mercy
Quando il sole no, il sole non hai


Traduzione: divertiti e prenditi una bella sbronza?

All’attacco miele e tabacco, e vino nero contro l’acidità


...la danza dell' arroganza ha da finire e presto finirà
Non lascerò il timone al tempo, guardo l'orizzonte ogni momento, cerco soluzioni e trucchi di magia credo che alla fine arrivi la cavalleria


vinobicchiere.jpg

La cavalleria alla fine arriva, arriva stamattina con 2 sacchetti di Galatine cioccolato e frutti di bosco...

...e si continua con la new entry dell'ufficio. Miiiii! A parte l'aspetto esteriore che... beh, non è Brad Pitt ed ha qualche anno in più... e poi ogni tanto si schiarisce la gola con dei versi -"brrrgrraaagggg...bbbr-agg" -  Mah!?

Ho bisogno di allegria, di risate sane e spensierate, ho bisogno di cantare e ballare, si si, io, proprio io, voglio andare a ballare!

e stamattina la radio oltre alla bandabardò, mi manda messaggi subliminali con Zucchero - Bacco Perbacco (ecco cos'è, vivere!)

Baby don’t cry
Make it funky
Pane e vino io ti portero’
Miele e venere su dai campi
Che c’ho l’anima nel fondo del Po


Ci vuole quella cosa
Che ci manca di piu’
Che siamo quasi tutti ai frutti
Quando il sole va’, il sole va’ giu’


Ma vedi qualche cosa
Di positivo in un mai
Ci vuole un po’ di mercy mercy
Quando il sole no, il sole non hai


Traduzione: divertiti e prenditi una bella sbronza?