12 ottobre 2008

P come…..

Rientro a casa e l'accoglienza non è delle migliori. Il mio gabinetto questo mese fa i capricci, ma del resto, quando una casa si può dire accogliente se non c'è qualcuno dentro a renderla tale?

Ho ancora qualche rimasuglio della mia infantile paura del buio. Chissà se poi la paura era del buio o più probabilmente di dormire da sola. Fino a sette anni ho condiviso il lettone con il babbo e poi per abituarmi al mio, mia madre restava in camera con me e mi teneva la mano fino a chè non mi fossi addormentata. Con la luce dell'abatjour rigorosamente accesa.

Si cresce, ma certe paure restano. Dormo sola da anni ormai e con la luce spenta, per certi versi mi da quasi fastidio luce/led della sveglia o delle casse del PC, ma la sensazione che  resta quando spengo non è quasi mai piacevole.

Ho fatto delle promesse oggi, il buio e quell'altra cosa si affrontano, e insieme tutte le paure...  E se c'è qualcosa che no va buttero giù qualche cucchiaino di miele artigianale. Un chilo mi bastera?! ne ho già una goccia caduta sui capelli.

r.jpg

2 commenti:

  1. io non ho paura del buio...ma un bel cucchiaio di miele posso averlo lo stesso??? gnam gnam...!!!

    RispondiElimina
  2. eheh...cosa sapevi??? che qsto lunedi avrei allegramente kazzeggiato?
    P.S.: buono il miele...io lo metto nello yogur bianco...;-)

    RispondiElimina