27 settembre 2010

soliloquio



Stare sola da sola mi porta a fare un sacco di considerazioni che mi piacerebbe buttare per iscritto, cose che in un remoto domani dovrei rileggere a mente lucida e ricordare, ma poi so che chi legge tende a interpretare e tutto diventa più faticoso. Lascio solo 2 parole prima di dedicarmi a discorsi più futili: malgrado abbia la necessità di sentire certe voci, certi discorsi, certe risate, (parlo al plurare, ma non si parla di una moltitudine), la mancanza di queste mi porta a sentirmi più leggera, più lontana, anche da me stessa. Paradossale, forse.

16 settembre 2010

Un nuovo medico di base

Gli lascerei tutti i giorni un messaggio in segreteria, solo per sentirmi richiamare dalla voce cordiale di questo estraneo che mi saluta presentandosi solo col cognome (senza dott.) e dandomi del tu mi chiede: "avevi bisogno di me, Arianna?"
... mette di buon umore!

15 settembre 2010

quando non sai che guardare, cerca di evitare quello che ti fanno vedere

Se ti senti malaticcia, hai qualche linea di febbre e hai un luuuuuuuuuungo pomeriggio davanti a te,ti metti vestiti morbidi, ti coccoli sul divano, e.... guardi un film leggi un libro???

per me un dilemma, credo che addormenterò in entrambi i casi...

...2 ore dopo...
ho optato per la lettura, sono svenuta dopo 3 paginette. Mi sveglio e accendo la TV, un riflessi incondizionato per molti della mia generazione: "Mamma TV è sempre con me".
Faccio zapping e finisco su Barbara Durso che divide due tizi col ciuffo a banana. Il trash è senza limiti di dignità. I due si insultano in un italiano rimasticato e improbabile, vestiti da camerieri del circo, si sentono belli e si contendono una zoccoletta color nessuno e sapor di niente, famosa per aver fatto la stronza fuori da una discoteca, parlando del costoso paio di scarpe che la buttafuori non poteva permettersi e lei si.
Mi domando: ma non c'è niente di più interessante da proporre? Non parlo di un documentario, un film impegnato... ma troppe cose sarebbero meglio di quello che ho visto, prima di tutte spegnere la TV.
I miei tuffi nel trash dovrebbero essere solo su canali dedicati, non su tutti i canali.


8 settembre 2010

solo pensieri corti

Mi serviva uno strappo, una ceretta forte per certi pensieri. Poi c'è il bruciore intenso, e poi passa...
Resto sempre io, solo con pensieri più corti, più accettabili per tutti.

2 settembre 2010

Impressioni di Settembre



Un mese che si fa amare: il rientro dalle vacanze, le rimpatriate, inizia X factor, la fine del caldo assillante, l'aria frizzantina del mattino. Chi ha detto che non ci sono più le mezze stagioni!

Ho voglia di andare a leggere su un bel prato, il cielo è azzurro intenso, l'aria è gradevole, gli uccellini che cinguettano trallallero trallallà. Ovviamente la mia pigrizia mi porta a rientrare in casa e a non voler assolutamente risalire in macchina, tantomeno a tirare fuori la bici per andare al parco a leggere. Sono solo i vani buoni propositi della mattinata, l'aria frizzantina mi da effetti allucinogeni probabilmente. E fra qualche mese mi pentirò di non averne goduto.