13 ottobre 2010

Firenze - 13.10.2010




Mai avrei pensato di assistere ad una lezione universitaria all'aperto, nel porticato del NIC (Nuovo Ingreesso Careggi). L'università è alle "barbe", come si direbbe da queste parti, le risorse sono risicate e gli studenti si ritrovano a protestare imbacuccati, con giacche e sciarpe, in compagnia del vento pungente d'autunno, seduti su 2 panchine o per terra, e una docente fa loro lezione davanti ad un proiettore. Che dire... non è un pic nic! ed io non vorrei che accadesse in Italia.

3 commenti:

  1. Non demordere, vedrai che cambierà, non so dirti quando ma cambierà, in meglio ovviamente.
    ciao

    RispondiElimina
  2. io tanti anni fa la feci nella villa di monreale ma erano i primi giorni del quinto ginnasio...sempre scioperò però non avevamo le aule...

    RispondiElimina
  3. è il medioevo, l'apocalisse invocata dall'ignoranza dell'uomo. Io non sono di questo mondo, ma ci sono nato e questo mi nuoce. Solca i miei sentieri se passi tra le mie foglie.

    RispondiElimina