11 febbraio 2011

Da qualche parte


Cercare una persona. Pronunciare il suo nome e sentirsi rispondere: "sono qui"
Non avevo mai realizzato quanto possa essere confortante, anche senza essere in stato di necessità.
Ieri ho fatto un test: ho cercato tutti gli amici disponibili in chat chiamandoli per nome... la maggior parte ripronuncia il mio nome per esteso o abbreviato a seconda della confidenza e dell'ideologia (a qualcuno i diminutivi e le abbreviazioni non piacciono), alcuni mi rispondono con vezzeggiativi affettuosi (saranno coloro ai quali simpatica), altri rispondono: "dimmi!", le più bestie con: che c'è? (tremendo)
Sono qui è raro... e per me è piacevole. Potrebbe avere quasi una connotazione mistica. Non crèdo e non prego mai, ma se lo dovessi fare, sarebbe bello dire: "Dio?!" e sentirsi rispondere: SON QUI. secondo me sarebbe già un bel conforto...se non rischio di finire arsa viva in piazza come Giovanna D'Arco.

6 commenti:

  1. bhu-bhu sette-teeee!
    (era per dirti che ci sono)

    RispondiElimina
  2. Spero che il commento arrivi...questa è solo una prova. p.s. come dicevo negli altri commenti non pubblicati, penso che tutto sia normale!Anche io sto attraversando una fase simile!

    RispondiElimina
  3. scusa luca, ma ho avuto dei problemi con in commenti che pare si sia sbloccato da solo! boh!

    RispondiElimina
  4. io ti ho risposto "hey!" ahahhahaha oddio che risposta brutta!!!:)
    comunque ary, SONO QUI!!!!!

    RispondiElimina