14 novembre 2011

Le luci della sera

Passeggiare per Firenze di lunedì pomeriggio: poca gente in giro... il giusto ecco. Dritta spedita verso maipiùsenzaland: l'ultimo piano della Rinascente, un luogo dove mi perdo tra utensili da cucina, gadget assurdi, essenze, candele, piante finte...altro che colazione da Tiffany!
Esco fuori ed è già buio, le luci della sera fanno compagnia, ancora non fa freddo, basta una sciarpa per riparare la gola, la giacca aperta. Scendo dalla tramvia e cammino verso casa tra foglie gialle e secche. In mano tre sacchettini pieni di shopping, ovvero, godimento e sensi di colpa a manciate. Un rumore di fondo gradevole di traffico e negozi ancora aperti, che non fa sentire soli, nell'aria odore di Rèves d'Orient (sogni d'oriente)... forse ho annusato troppo da vicino il tester delle Lampe Berger, deve essermi rimasto attaccato al naso! Infatti, odore di smog e brodo, un pò presto per la cena.(!) Penso ancora a quanto sono spendacciona, e al fatto che dovrei risparmiare un pò... 
Nel cortile dell'asilo dietro casa c'è un tavolo di legno con le panchette attaccate, come quelle delle zone attrezzate per il campeggio o per il barbecue, ma in mignatura piccolissimo. Mi immagino 4 babini che giocano a briscola accompagnati da un mini fiasco di vino.
Rientro a casa.

2 commenti:

  1. uff.. ero anche io in giro e sono stato a "maipiùsenzaland". ci siamo sfiorati di un minuto, credo.

    RispondiElimina