28 maggio 2012

conFUSIONI

Nonostante il percorso sia stato  più faticoso, noioso e un filino meno soddisfacente dal punto di vista del divertimento e dell'entusiasmo, pare che crescendo le cose si facciano meno ludistiche e più impegnative. Pare proprio che si sia cresciuti tutti, abbiamo ricalcato la scena, dinuovo insieme sul palco, e le sensazioni, la gioia, il calore, l'adrenalina... è tornato tutto! Uniti a sostenerci per la buona resa di qualcosa che ci coinvolge e avvolge tutti. Quest'anno abbiamo messo in scena "Confusioni" di Alan Ayckbourn. non serve raccontare molto di più...




1 commento:

  1. più impegno e meno ludico...non so se è così che funziona. forse diventando adulti ci si riesce a divertire anche impegnandosi...forse.

    RispondiElimina